Cimiteri chiusi, sindaco e parroco omaggeranno i defunti a nome della comunità

Iniziativa dell'Amministrazione di Garlate in vista della Pasqua quando le restrizioni saranno probabilmente ancora attive: «Un ulivo e un gesto simbolico per i nostri cari che non ci sono più». Sarà poi piantato un albero per ricordare i duri giorni del Coronavirus

Sindaco e parroco durante il minuto di silenzio per il lutto nazionale che si è celebrato ieri anche nei comuni lecchesi.

A Garlate si terrà un'iniziativa per onorare la memoria dei defunti in occasione della ricorrenza pasquale, mantenendo sempre fermo il principio del "Restate a casa" nei giorni di emergenza epidemica. L'Amministrazione comunale ha infatti reso noto che verranno pulite le tombe del cimitero cittadino, con il sindaco e il parroco che andranno a visitare i defunti in rappresentanza della popolazione, piantando inoltre un albero  per ricordare questi giorni difficili e un ulivo come segnale di speranza legato alla Pasqua.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Silenzio e commozione per le vittime del Covid 19, cerimonie anche in Valle San Martino e nell'Olginatese

«La Pasqua è sempre stato un momento in cui si manifesta l'affetto verso i cari defunti e fra le tradizioni della nostra comunità c'è la cura della tomba, la visita e il ricordo per chi ci ha lasciato - fa presente l'Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Conti - Quest'anno la situazione legata alla pandemia virale ci ha costretto a chiudere l'accesso ai cimiteri. Non vogliamo però che questa Pasqua passi senza un segno, anche se simbolico, dell'attenzione che la comunità di Garlate riserva al culto dei defunti. Se continuerà la chiusura dei cimiteri il comune di Garlate intende onorare a nome di tutta la comunità i nostri defunti attraverso azioni semplici ma sentite. Innanzitutto verranno pulite le tombe (saranno rimossi solo i fiori freschi sfioriti e non altro). Il sindaco e il parroco don Matteo Gignoli si recheranno al cimitero per rappresentare la partecipazione di tutta la comunità. Verrà impartita una benedizione e verrà posizionato un vaso con una pianta di ulivo per celebrare la Pasqua e per dimostrare la vicinanza di tutti alle persone che ci hanno lasciato, per significare che, nonostante la "distanza" determinata dai necessari divieti di questi giorni, tutti noi non dimentichiamo chi ci è stato vicino. Un albero verrà successivamente piantato nel cimitero - conclude l'Amministrazione comunale - e resterà per ricordare questi giorni difficili, ma anche lo spirito di unità e di comunità che ci consentirà di superarli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento