menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scuola "Gavazzi" di Valmadrera

La scuola "Gavazzi" di Valmadrera

Valmadrera: stipulata la convenzione con la Fondazione Parmigiani per la scuola "Gavazzi"

Il Comune continuerà a sostenere le spese di funzionamento della scuola paritaria

Il Consiglio comunale di Valmadrera ha approvato, nella seduta dello scorso 30 novembre, la convenzione con la Fondazione Mons. Parmigiani relativamente alla scuola dell'Infanzia Gavazzi.

Il Sindaco dopo aver ricordato che in altri Paesi europei, come Olanda e Francia, si affronta con laicità la questione della scuola pubblica (intesa come scuola statale e scuola paritaria), ha invitato a distinguere le scuole riconosciute come paritarie in base alla legge n. 62/200 e le scuole private, tra i cui i cosiddetti diplomifici, e ha sottolineato la lunga tradizione della scuola Gavazzi, attiva già dal 1866 e, fino agli Anni Settanta, unica scuola materna di Valmadrera.

Rusconi ha inoltre ricordato che il rapporto di collaborazione tra la scuola e l'Amministrazione Comunale ha permesso l'approvazione nel corso degli anni di convenzioni di durata triennale o quinquennale, susseguitesi fino al 2017, e poi prorogate, con le quali è stato previsto un sostegno alla scuola.

La nuova convenzione è frutto del proficuo confronto svolto dal gruppo di lavoro di cui fanno parte anche i rappresentanti della Fondazione Parmigiani e della minoranza consiliare e prevede l'erogazione di un contributo annuo alla Fondazione, calcolato sulla base del numero dei bambini iscritti alla scuola e residenti a Valmadrera. Il contributo supporterà la Fondazione nel sostenere le spese di funzionamento della scuola paritaria e in questo modo potrà anche contribuire a favorire la possibilità di accesso alla scuola da parte delle famiglie valmadreresi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento