rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Bellano

Il successo dei giochi lecchesi di Liberetà

Oltre 70 partecipanti in gara, 140 opere e un numero elevato di ore passate in compagnia a coltivare interessi e passioni con lo Spi Cgil. Numeri e vincitori di quest'anno

Oltre 70 partecipanti in gara, 140 opere e un numero indefinito, ma sicuramente elevato, di ore passate in compagnia, a coltivare i propri interessi e le proprie passioni. È il bilancio, ancora una volta positivo, dei giochi di LiberEtà, organizzati dallo Spi Cgil Lecco. Al palasole di Bellano, con le attese premiazioni, si è conclusa la fase provinciale della manifestazione. La "madre terra", l’ambiente in cui viviamo e che dobbiamo salvaguardare per le generazioni che verranno, è stato il filo conduttore di questa 29esima edizione dei giochi.

Scopo del concorso, dare l’opportunità agli anziani di svolgere attività artistiche e ricreative, incontrarsi e vivere insieme momenti di svago. "Una proposta che è parte qualificante della missione dello Spi - ricorda il sindacato lecchese - ovvero favorire l’invecchiamento attivo, il contrasto alla solitudine, la valorizzazione di attitudini e interessi differenti, oltre che la promozione di stili di vita positivi".

Dalle poesie ai racconti, dalla fotografia alla pittura

Queste come da tradizione le categorie del concorso: poesie e racconti, fotografia, pittura. Parallelamente al concorso creativo, grazie al prezioso impegno dei volontari dello Spi, sono stati organizzati nelle scorse settimane momenti di carattere ludico e inclusivo, gare e tornei di briscola, burraco, tennis, bocce, ballo.

"Realizziamo questo concorso, rivolto agli over 55, mettendoci passione e tanta energia - sottolinea Pinuccia Cogliardi, segretaria generale dello Spi di Lecco - Per alcuni il tempo della pensione può essere lontano, per molti invece è già una realtà, fatta di tanto tempo libero. Una splendida risorsa, che non deve però tramutarsi in solitudine e noia. Le nostre proposte hanno proprio questo obiettivo, invogliare a togliere dal cassetto interessi e attitudini, uscire e mettersi in gioco con serenità. Del resto uscire - ricorda Cogliardi - è anche socializzare e discutere".

"Crediamo molto nella coesione e nel confronto, per questo riteniamo che questi momenti siano oltremodo importanti - spiega la segretaria organizzativa dello Spi Cgil Lecco, Luigia Valsecchi - Non a caso abbiamo lanciato il tema della 'madre terra' per questa edizione. Un argomento a noi caro, un richiamo a preservare ogni giorno il nostro pianeta per le generazioni future, come allo stesso modo cerchiamo di fare con i nostri diritti".

Categorie e primi classificati

Ecco i vincitori. Nella categoria “Racconti”, primo posto per Giovanni Torri, secondo posto per Francesco Solano, per il tema Madre Terra vittoria per Giancarlo Cascardo. Nella categoria poesia, primo posto per Patrizia Immediato, secondo per Cesare Frigerio, per il tema Madre Terra vittoria per Carla Bariffi. Per la categoria fotografia, primo posto per Mario Aliprandi, secondo per Giovanni Conti, per il tema madre terra vittoria per Giancarlo Bonfanti. Infine, per la categoria pittura, primo posto per Alberto Carissimi, secondo per Gabriella Lomboni, per il tema Madre Terra premio a Miriam Salvetti.

I campioni avranno diritto a partecipare ai giochi regionali di Liberetà, in programma a settembre a Cattolica. Una proposta che risponde pienamente alle sollecitazioni e ai desideri degli anziani in questa fase post-pandemica. Per questo la segreteria dello Spi Lecco ha deciso di investire anche economicamente su questo fronte, mettendo a disposizione soggiorni premio e buoni sconto.

"In questo modo - conclude la segretaria generale dello Spi di Lecco - vogliamo realizzare il diritto al benessere individuale degli anziani, nell’ottica di un invecchiamento attivo e dunque sano. Non solo, in una società sempre più individualista, la scommessa dello Spi è di operare per rafforzare l’idea di comunità". Ultima iniziativa in programma nell’ambito dei Giochi di Liberetà sarà una gara di bocce riservata alle persone diversamente abili, il 19, 20 e 21 giugno al circolo Arci Promessi Sposi bocciofila mandellese, con finali il 22 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il successo dei giochi lecchesi di Liberetà

LeccoToday è in caricamento