Il Lecchese accoglie 34 nuove guardie venatorie volontarie

Abilitate dopo avere superato l'esame finale del corso lo scorso sabato, potranno chiedere alle rispettive Province o alle diverse associazioni di farne parte

Le nuove guardie venatorie in Provincia

Sabato 22 febbraio, nella sala del Consiglio della Provincia di Lecco, si è tenuto l’esame di abilitazione alla qualifica di guardia venatoria volontaria.

Rispetto ai 51 candidati ammessi, tra coloro che hanno partecipato al corso organizzato tra ottobre e dicembre 2019 dalla Provincia di Lecco e coloro che hanno frequentato il corso altrove e hanno chiesto di sostenere l’esame in Provincia di Lecco, 50 si sono presentati per sostenere l'esame, suddivisi in due gruppi da 25.

Le prove si sono svolte in due fasi: al mattino la prova teorica, nel pomeriggio il riconoscimento delle specie di fauna selvatica cacciabile o protetta.

Boom di iscrizioni a Lecco al corso per guardia venatorie

Al termine delle prove, informa la Provincia di Lecco, 34 candidati sono risultati idonei e hanno ricevuto il relativo attestato. Coloro che hanno superato l'esame potranno chiedere alle rispettive Province o alle diverse associazioni attive sul territorio (venatorie, agricole o ambientaliste) di farne parte, in qualità di guardia venatoria volontaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le nuove guardie venatorie volontarie potranno anche essere coinvolte nel prelievo selettivo sotto il coordinamento della Polizia provinciale e impiegate in alcune fasi dell’attività di recupero, soccorso e trasporto della fauna selvatica ferita o in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Coronavirus, il punto: nessun caso di positività nel Lecchese, boom di guarigioni

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento