Laura Arrigoni, docente doc all’Istituto Maria Ausiliatrice IMA di Lecco: a lei il premio nazionale al JA Top Teacher Award

Vincitrice del premio nazionale JA Top Teacher Award per la sua passione e l’instancabile slancio nel rendere “imprenditori di se stessi” i suoi studenti

Laura Arrigoni, premiata lo scorso 5 giugno

Laura Arrigoni, storica professoressa di Economia Aziendale all’Istituto Maria Ausiliatrice (IMA) di Lecco, è stata insignita lo scorso 5 giugno del premio alla carriera “Top Teacher lifetime achievement Award” da parte di Junior Achievement, associazione internazionale che promuove l’imprenditorialità nelle scuole.

L’insegnante lecchese è stata cioè selezionata, unitamente ad altri sei docenti scelti da JA su tutto il territorio nazionale, quale docente di straordinaria levatura, in particolare nell’aver sostenuto, da anni, con costanza e sistematicità i percorsi imprenditoriali dei propri studenti, promuovendo un confronto maturo degli stessi con la rete di istituzioni e professionisti del territorio locale (solo per citarne alcuni, Univerlecco, Confcommercio, API Lecco Sondrio e il Comune di Lecco), sino a spronarli a ideare un proprio progetto imprenditoriale innovativo che, ogni volta, ha ottenuto riconoscimenti a livello regionale e nazionale.

Laura Arrigoni, bocconiana con plurime specializzazioni, nel campo dell’istruzione da oltre vent’anni, entusiasta e trascinatrice, ha fatto dell’insegnamento la sua missione. Fra l’altro, é già stata insignita, sempre da JA Italia, del riconoscimento nazionale nel 2016 come insegnante dell’anno.

Si commuove – ha raccontato il 5 giugno alla finale virtuale – quando una sua studentessa dell’IMA le racconta di “sentirsi una vincente” perché i progetti imprenditoriali in cui è stata coinvolta l’hanno portata a credere in se stessa, a tirare fuori risorse inaspettate.

«Sostenere lo studente, non sostituirsi a lui. Lanciarlo nel futuro. Promuovere il suo networking, anche “sbilanciato” con imprenditori e professionisti, perché i ragazzi prendano consapevolezza di cosa li aspetta nel mondo del lavoro, e ci arrivino con il bagaglio più ricco possibile», ecco in sintesi la missione della docente lecchese che sta dando lustro al mondo della nostra istruzione locale.

Un’insegnante che coniuga metodi didattici tradizionali e solide basi di contenuto con metodologie che stimolano l’intraprendenza e l’autostima dei propri studenti, in un’ottica più “anglosassone” e meno scontata: il riconoscimento nazionale non si è fatto attendere.

Ja Italia: cos'è

Junior Achievement è la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola. In 122 Paesi, la rete di JA riunisce oltre 450.000 volontari d’azienda provenienti da tutti i settori professionali e, con loro, raggiunge più di 10 milioni di studenti al mondo. Nel 2020, per il secondo anno consecutivo, Junior Achievement è stata inserita da NGO Advisor al settimo posto nella classifica mondiale Top500NGO. Dal 2002, in Italia, ha costruito un network di professionisti d’impresa, fondazioni e istituzioni, educatori e insegnanti che, secondo logiche di responsabilità sociale e volontariato, forniscono strumenti e metodi didattici pratici e concreti. Grazie a loro, JA Italia ha formato nell’a.s. 2018/2019 quasi 50 mila giovani dai 6 ai 24 anni, valorizzandone le attitudini, insegnando loro come riconoscere le opportunità, affinché il futuro diventi una promessa di speranza e gli studenti di oggi siano protagonisti nel lavoro di domani. www.jaitalia.org

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

Torna su
LeccoToday è in caricamento