Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità Morterone

Da Lecco a Morterone in bici con la nuova tratta di ciclo escursionismo

Previsto il finanziamento del tragitto all'interno della Val Boazzo

Approvato il tratto del collegamento ciclo-escursionistico tra Lecco e Morterone. La giunta della città capoluogo ha dato infatti parere positivo al progetto definitivo elaborato dalla Comunità montana Valsassina, Valvarrone Val d’Esino e Riviera all'interno degli interventi finanziati da Regione Lombardia per incentivare i percorsi turistico sportivi che collegano Lecco con la dorsale orobica.

Un progetto molto esteso, in grado di attraversare in quota molti rifugi e alpeggi, incentivando la scoperta della Valsassina e i collegamenti con la Valle Imagna e la Valle Brembana. La Giunta guidata dal sindaco Mauro Gattinoni si è espressa in concomitanza con la conferenza di servizi indetta dalla stessa Comunità montana: il progetto definitivo, del valore di 3 milioni e 300 mila euro, si sviluppa lungo 4 itinerari rivolti a collegare il versante lecchese e bergamasco delle Orobie ad un percorso di connessione comune lungo la dorsale.

Ogni itinerario presenta, oltre all’asse principale, una serie di collegamenti e itinerari secondari che permettono di connettere tra loro i singoli percorsi e di raggiungere elementi tematici di pregio lungo il percorso, sovrapponendosi inoltre con sentieri e viabilità cicloturistica esistente. Il territorio di Lecco è interessato dalla realizzazione di uno di questi itinerari di collegamento della Transorobica occidentale, attraverso la storica viabilità pedonale che consentiva il collegamento di Lecco con Morterone.

Dove passerà la tratta

"Grazie alla disponibilità dei tecnici della Comunità montana e alle risorse delle Regione Lombardia - commenta Giovanni Cattaneo, assessore all’attrattività territoriale di Lecco - abbiamo finalmente un progetto completo per identificare il tracciato che consentirà di risalire dalle pozze di Bonacina, attraverso il passo del Lupo, fino a Ballabio, per poi proseguire in direzione val Boazzo con la possibilità di percorrerla integralmente, sbucando nella zona della forcella di Olino, ormai in territorio del comune di Morterone.

"In questo modo prende forma il collegamento tra il capoluogo, e dunque con la stazione ferroviaria, verso la Valsassina per poi proseguire in direzione Culmine o Artavaggio, in una connessione strategica per far scoprire territori magnifici e dalle grandi potenzialità. Per Lecco si tratta di una novità importante anche in vista di un prossimo progetto di collegamento tra Erna e la val Boazzo".

Il progetto prevede già il finanziamento del tragitto all'interno della Val Boazzo e, dunque, il collegamento tra Morterone e Ballabio senza utilizzare la strada ma su un sentiero in cui verrà predisposta adeguata segnaletica per l'utilizzo ibrido tra chi cammina e chi si muove con la mountain bike. "Ora abbiamo in mano un progetto molto dettagliato - conclude l’assessore Cattaneo - che speriamo possa essere completato e per il quale chiederemo grande attenzione nella programmazione degli investimenti regionali dei prossimi anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Lecco a Morterone in bici con la nuova tratta di ciclo escursionismo
LeccoToday è in caricamento