rotate-mobile
Attualità

Mascherine, il Governo ha deciso: sui mezzi pubblici restano obbligatorie

Si va verso la proroga dell'obbligo anche per ospedali e Rsa, in corso una valutazione sugli aerei. Il ministro Speranza (positivo al covid) sposa ancora la linea della prudenza. Quali sono le regole nel resto d'Europa

Addio alla mascherina in cinema, teatri ed eventi sportivi al chiuso, ma i dispositivi di protezione resteranno obbligatori sui mezzi pubblici almeno fino al 30 settembre. È quanto avrebbe deciso il governo nel corso dell'ultimo Cdm che ha visto il ministro della Salute Roberto Speranza collegarsi da remoto perché positivo al coronavirus.

Come illustrato dai colleghi di Today.it, in base a quanto hanno appreso dalle agenzie di stampa (la decisione non è ancora ufficiale) le mascherine resteranno obbligatorie anche negli ospedali e nelle Residenze per anziani (Rsa), mentre è in corso una valutazione su un possibile allentamento dell'uso dei dispositivi di protezione sugli aerei, in particolare per i voli internazionali. 

Le mascherine potrebbero invece non essere più obbligatorie a scuola. "Per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi del primo e del secondo ciclo di istruzione - si legge infatti nella bozza del provvedimento - nonché degli esami conclusivi dei percorsi degli istituti tecnici superiori, per l'anno scolastico 2021-2022 non si applica" l'obbligo dei dispositivi di protezione. I dettagli del decreto sono attesi a breve. 

Covid, i dati di mercoledì 15 giugno: nel Lecchese 193 nuovi contagi, nessun morto in Lombardia

Quello deciso oggi dunque non sarà un "liberi tutti": stando alle anticipazioni il governo avrebbe deciso di allentare ancora le restrizioni, ma ha voluto allo stesso tempo mandare un segnale di prudenza lasciando inalterate le regole su treni, autobus e metro. Probabilmente nella decisione ha giocato un ruolo anche il rialzo dei casi attribuibile alle sottovarianti Ba.4 e Ba.5 di Omicron.

"È davvero lunare, e strumentale, il tentativo di alcune forze di destra, di piantare bandierine criticando l'utilizzo delle mascherine", ha commentato Sandra Zampa, responsabile salute nella segreteria del Partito Democratico, a Radio Immagina, la web radio del Pd. "Il ministro Speranza ha fatto benissimo, a mio parere, a mantenere l'obbligo per coloro che utilizzano il trasporto pubblico. I dati ci dicono che dobbiamo essere molto attenti" ha aggiunto l'esponente dem. 

In quali Paesi sono ancora obbligatorie le mascherine sui mezzi pubblici

L'Italia non è l'unico Paese europeo a prevedere l'obbligo di mascherina sui mezzi pubblici: regole analoghe sono ancora in vigore in Germania, in Grecia (dove però le mascherine vanno indossate solo sui mezzi del trasporto pubblico locale e non su treni e autobus a lunga percorrenza) e in Spagna (dove basta una chirurgica). L'obbligo di mascherina sui mezzi è invece caduto in molti altri Paesi tra cui Austria, Belgio, Francia, Danimarca, Olanda, Regno Unito, Ungheria, Svizzera, Polonia. Insomma, in Europa siamo tra gli Stati che applicano le regole più severe, almeno limitatamente alle mascherine. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine, il Governo ha deciso: sui mezzi pubblici restano obbligatorie

LeccoToday è in caricamento