Valmadrera, piazza Fontana è riqualificata: a breve l'inaugurazione

Lunedì 20 gennaio si terrà il taglio del nastro alla presenta dell'Amministrazione comunale

Lunedì 20 gennaio alle ore 17.00 verrà inaugurata piazza Fontana, dopo i lavori di riqualificazione urbana degli ultimi mesi.  

La piazza, rintracciabile tra via Preguda ed il torrente S. Antonio, è stata per molti tempi uno spazio disordinato e poco fruibile, pur essendo ubicata tra il nucleo più vecchio di Valmadrera e la zona pedemontana. Dopo la realizzazione, nel 2016, nella zona a monte, di un parcheggio ad uso dei residenti, cha ha permesso di liberare l’area dalle numerose auto in sosta, l’Amministrazione comunale ha destinato consistenti risorse per la riqualificazione urbanistica di Piazza Fontana, sulla quale si affacciano alcuni edifici del nucleo storico ed il vecchio lavatoio.

I lavori di riqualificazione di piazza Fontana

Con questi interventi si è voluta migliorare la fruibilità pedonale con il rifacimento e la messa a norma dei marciapiedi esistenti ed è stato realizzato un intervento sulla pubblica illuminazione con soluzioni tecniche di migliore qualità sotto il profilo architettonico, che garantiscono anche il risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento luminoso. Sono stati posizionati inoltre nuovi elementi di arredo urbano (cestini, fioriere, paletti dissuasori per marciapiedi, panche di seduta con e senza schienale in  legno ed acciaio elettro-galvanizza)  per una riqualificazione ambientale ed architettonica di quest’area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento che è stato completato in questi mesi, infine,ha permesso - cosa non meno importante - anche il rifacimento dei sottoservizi delle reti di acquedotto e fognatura, da parte di Lario Reti Holding, e la sistemazione della pavimentazione in pietra già esistente, il cosiddetto “selciatone”, che costituiva il vecchio letto del torrente S. Antonio, ora deviato più a monte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto in valle San Martino per la scomparsa a 54 anni del dentista Roberto Carrara

  • Ottanta pecore dirette in alpeggio cadono e annegano nel torrente

  • Viveva legato sul balcone: cagnolino tratto in salvo dalle guardie ecozoofile

  • Lutto nell'alpinismo: addio a Matteo Pasquetto, grande amico dei Ragni Lecco

  • Turismo: tampone entro 48 ore per chi rientra da Spagna, Croazia, Malta e Grecia

  • Travolti e uccisi da una frana in Valmalenco: il padre della bimba ricoverato al "Manzoni"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento