Attualità Via Briantea, 83

Teva Bulciago a rischio, Piazza: «Chi esulta per la chiusura compie uno sfregio nei confronti dei lavoratori»

Il consigliere regionale forzista: «Richiesta audizione in Consiglio regionale»

Mauro Piazza

«Già nella giornata di venerdì 19 ho presentato richiesta ufficiale di un’audizione IV Commissione del Consiglio regionale lombardo per la Teva di Bulciago con la presenza degli enti locali e delle associazioni sindacali e datoriali coinvolti, in merito alla conseguente crisi occupazionale dovuta alla cessazione dell’attività». A riferirlo è il consigliere regionale di Forza Italia Mauro Piazza.

«I guadagni sono troppo bassi»: la Sicor annuncia la chiusura, 109 posti di lavoro a rischio

«Sensibilizzeremo il Ministero»

«La decisione della multinazionale di voler chiudere la sede di Bulciago entro i prossimi tre mesi perché considerata non più sostenibile negli equilibri globali, per lo più in piena pandemia, è oggettivamente inaccettabile - ha proseguito Piazza -. Alla drammaticità della situazione, in questi giorni alcuni ex amministratori locali di Bulciago hanno esultato alla chiusura dello stabilimento, delle esternazioni che non posso che censurare e definire assurde; mi auguro che siano frutto unicamente di retaggi e storie del passato, che vogliono far passare l’azienda e i lavoratori per degli agenti inquinanti, una falsità che non può che arrecare ulteriori danni alla già difficile trattativa sindacale e che dimostra una mancanza della cultura del lavoro da parte di storici esponenti della sinistra bulciaghese».

«Come ente regionale sensibilizzeremo anche il Ministero dello Sviluppo economico e tutte le istituzioni per evitare che 110 lavoratori restino senza lavoro», ha concluso Piazza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teva Bulciago a rischio, Piazza: «Chi esulta per la chiusura compie uno sfregio nei confronti dei lavoratori»

LeccoToday è in caricamento