Il sindaco di Vercurago: «Servizi primari garantiti a domicilio. Continuate a restare a casa»

Appello video di Paolo Lozza che ringrazia i cittadini per la collaborazione dimostrata nei giorni scorsi e fa il punto sulla situazione coronavirus in paese: nove persone ricoverate, una guarita, una pronta a tornare a casa e sei in quarantena. Operativo il Coc

Paolo Lozza, sindaco di Vercurago.

Prima fa il punto sulla situazione coronavirus in paese: nove persone ricoverate, una guarita, una pronta a tornare a casa e sei in quarantena. Poi ricorda i servizi garantiti dal Centro Operativo Comunale supportato dal prezioso aiuto dei volontari per consegna di pasti e farmaci a domicilio. Infine, ma non per ultimo come importanza, un accorato appello a continuare a rimanere a casa come fatto nei giorni scorsi per vincere insieme la battaglia contro l'epidemia.

Questi i punti salienti dell'intervento del sindaco di Vercurago Paolo Lozza, che ieri sera, venerdì, insieme al gruppo di maggioranza "Insieme per Vercurago" ha diffuso un video per parlare alla popolazione delle iniziative messe in atto nei giorni dell'emergenza contro Covid-19. Ecco le sue parole.

Le parole del primo cittadino: clicca qui per vedere anche il video

«Buonasera a tutti - esordisce il sindaco Lozza - l'Amministrazione desidera farvi sentire la propria voce per aggiornarvi sull'emergenza coronavirus. A Vercurago attualmente abbiamo ricoverati nove cittadini, di cui uno verrà dimesso domani (sabato 21 marzo ndr), abbiamo un cittadino che è già guarito e tornato a casa, e abbiamo sei cittadini che sono in quarantena. Per questa emergenza il Comune ha istitutio il Coc, il Centro operativo comunale, che è un organo di emergenza formato da Protezione civile, Servizi sociali, Centro Coordinamento Radio Soccorso e Carabinieri in congedo».

Il Centro operativo comunale, sostenuto dai volontari, e il numero per servizi e necessità: 331 1619628

«Questa rete di persone fa ogni suo sforzo per garantire alla cittadinanza il miglior modo per affrontare questo tipo di emergenza  - continua il primo cittadino di Vercurago - In particolare il Coc informa le persone, presiede il territorio e ha come compito quello di assistere i cittadini. Potete disporre di questa assistenza chiamando il numero 331 1619628 che è il numero dei nostri Servizi sociali: sarà sempre disponibile dalle 8 del mattino alle 16 del pomeriggio e a questo numero potrete richiedere sia l'assistenza domiciliare, sia le informazioni, sia la consegna dei pasti caldi a casa. Quindi voi fate richiesta dei pasti e questi vi verranno recapitati il giorno dopo. Infine anche la consegna dei medicinali che fa già la nostra farmacia, ma che se eventualmente non riuscisse a portare può contare sul nostro affiancamento».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Strade deserte, avanti così per vincere la battaglia»

«L'appello che voglio farvi questa sera è un appello forte e chiaro. Vi chiedo, soprattutto in vista delo week-end: rimanete a casa. L'unica arma che abbiamo contro questo virus è quella di restare nelle nostre case per evitare sia di essere noi contagiati, si di rischiare di essere a nostra volta motivo di contagio. Quindi la strategia vincente è questa: rimanere a casa. Anche oggi le strade del paese erano deserte, sono quindi contento che avete ascoltato gli appelli e vi chiedo veramente di continuare a farlo. Si tratta di una guerra che stiamo facendo contro questo virus, è una battaglia che si può vincere con due strategie: con l'intelligenza e con la pazienza. Intelligenza nell'ascoltare quello che ci viene detto, e pazienza nel mantenere questi atteggiamenti nel tempo fino a quando questa emergenza non sarà rientrata. Sono certo - conclude Paolo Lozza - che se useremo questa strategia insieme potremo farcela».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di via Papa Giovanni: morta la 19enne sbalzata da un'automobile

  • Aggressione in Piazza XX Settembre: volano le sedie, un ferito

  • Giovane investita in via Papa Giovanni: il colpevole fugge ma viene rintracciato, la 19enne finisce in ospedale

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Il ricordo di Chiara in via Papa Giovanni: «Sarai sempre nei nostri cuori»

  • Allo stadio "Rigamonti-Ceppi" l'ultimo saluto alla giovane Chiara Papini. Ai domiciliari l'investitore

Torna su
LeccoToday è in caricamento