Come eliminare l'odore di pesce in casa

Cucinare un buon piatto a base di pesce è sempre un piacere, ma a volte l'odore sprigionato durante la cottura può essere sgradevole e persistente. Ecco alcuni semplici consigli per risolvere il problema

Il pesce è sicuramente uno degli alimenti più nutrienti per il nostro corpo, in quanto fornisce sostanze preziose come proteine, omega tre e sali minerali. 

Talvolta però, si evita di cucinare questo genere di alimento, poiché l’odore sprigionato durante la cottura è molto forte e spesso sgradevole. Capita infatti che in cucina si diffonda un odore persistente, che può diffondersi anche nel resto dell’abitazione. 

Vediamo quindi come eliminare l’odore di pesce in casa in pochi e semplici passi. 

Come eliminare l’odore di pesce in cucina 

La prima cosa importante da fare per eliminare l'odore di pesce, è quella di rimuovere ogni traccia di cibo avanzato, ossia le lische e le teste. Gettate quindi tutti i resti in un sacchetto ben sigillato e ponetelo su un balcone, in modo da lasciare gli odori fuori casa. 

A questo punto lavate le stoviglie, riempiendo la vasca del lavello con acqua ben calda, detersivo dei piatti e due cucchiai di bicarbonato di sodio, ottimo per cancellare gli odori e detergere la superficie. Qualora aveste una lavastoviglie, riponete tutto all'interno. Successivamente cospargete l'interno con una dose di bicarbonato, e infine programmate il lavaggio più lungo.

Se avete cucinato sui fornelli e avete utilizzato la cappa, dovrete necessariamente detergere quest'ultima. Smontate la cappa e sostituite il panno assorbi-odori o lavatelo bene in acqua bollente, detersivo per piatti e bicarbonato. 

Pulite poi, con un mix di bicarbonato, limone e una dose di detersivo le altre superfici come la piastre della cucina e i pavimenti, in quanto durante la cottura il vapore e gli odori incidono su tutto. Infine sciacquate bene. Se ci sono incrostazioni, strofinate con una spugnetta abrasiva.

Per eliminare l’odore di pesce in casa, potete anche far bollire una pentola di acqua contenente buccia di mandarino e chiodi di garofano, oppure usare qualche rametto di rosmarino. Lasciate il recipiente riposare in cucina e se serve in sala da pranzo: il profumo delle erbe eliminerà l’odore persistente di pesce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tagliere da cucina: come scegliere quello giusto

  • Aumento di potenza del contatore elettrico: a chi rivolgersi

  • Come rendere una casa affittabile: arredi e interventi necessari

  • Come montare le piastrelle in cucina

  • Giardino verde e rigoglioso tutto l'anno: come preparare il prato alla semina

Torna su
LeccoToday è in caricamento