menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"123 Pronto": il servizio di ristorazione online parte da Lecco

La scommessa di Matteo Merlino, giovane imprenditore lecchese: logistica e selezione dei fornitori gli elementi distintivi

Partirà dalla città di Lecco "123 Pronto", il nuovo servizio di ristorazione a domicilio via web in fase di lancio creato un giovane imprenditore lecchese, Matteo Merlino. Già nella seconda metà del mese i lecchesi potranno infatti sperimentare questa innovativa piattaforma che, come spiega Matteo Merlino, “porta completamente su web l’esperienza della ristorazione a domicilio. Attraverso il web vengono infatti gestiti ordine e pagamento dell’utente, evasione dello stesso da parte del ristorante convenzionato e consegna attraverso un servizio logistico dedicato. Tutto con un accurato monitoraggio dei tempi di fornitura e della soddisfazione dell’utente per il servizio ricevuto”.

Gli aspetti logistici, insieme alla tecnologia utilizzata per creare la piattaforma e ad una selezione accurata dei fornitori, sono gli elementi che caratterizzano la business idea che sta alla base di 123 Pronto. Si tratta di una formula concepita già per essere replicabile, e che vedrà proprio a Lecco il suo punto di partenza. “Una scelta che nasce anche da un certo spirito di appartenenza – continua il fondatore – vivo a Lecco dal 1984, quando avevo 7 anni, ed è stato naturale pensare di partire da un territorio che conosco bene. Del resto il progetto è targato Lecco anche nella parte informatica, sviluppata da Andrea Pontiggia, Silvio Agostoni e  Marco Menaballi  di Creeo Studio”.

Quella di Matteo Merlino, peraltro, oltre che una bella sfida per conquistare un mercato locale con un servizio ad alto tasso di tecnologia, è anche una storia controcorrente: quella di un esponente della generazione dei trentenni che, dopo essersi conquistato un (bel) posto fisso ricco di prospettive, ha scelto di lasciarlo per realizzare la propria idea. “Non ho mai pensato fosse un salto nel buio – conclude – forse perché ho creduto nella mia azienda fin da subito. La mia idea ormai richiedeva più tempo delle serate e dei weekend passati a iniziare a realizzarla, e lo scorso maggio non ho esitato a licenziarmi per dedicarvi tutte le mie energie. Spero di poter misurare a breve i risultati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento