menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Abbadia, specialmente nella stagione estiva, viene invasa dai rifiuti

Abbadia, specialmente nella stagione estiva, viene invasa dai rifiuti

Movimento 5 Stelle: "Abbadia d'estate diventa una discarica a cielo aperto"

Arriva la stagione estiva e, ora più che negli altri periodi dell'anno, Abbadia diventa una discarica a cielo aperto. Il Movimento chiede un intervento dell'amministrazione

Con l'estate, i parchi e le spiagge lecchesi diventano più che mai discariche a cielo aperto, per questo motivo i pentastellati di Abbadia Lariana chiedono a gran voce un intervento delle amministrazioni comunali.

"Nel rispetto di coloro che alle scorse elezioni ci hanno sostenuto, in seguito a molteplici segnalazioni, riteniamo opportuno porre all'attenzione dell'amministrazione tutta un problema che annualmente si ripete. Arriva l'estate e le nostre spiagge, i nostri parchi diventano discariche a cielo aperto.

Oramai non è un momento estemporaneo dell'anno ma sta diventando un'abitudine estiva che difficilmente l'amministrazione comunale (maggioranza e opposizione) sembra vedere e voler risolvere, lasciando l'iniziativa ai singoli cittadini o alle singole attività commerciali poste sul lago" hanno dichiarato i rappresentanti del partito di Abbadia.

"Dunque- continuano- ci chiediamo come sia possibile non voler intraprendere alcuna iniziativa indirizzata alla sensibilizzazione e la risoluzione di tale problema. Inutile e patetico che prima delle elezioni si facciano i mestieri di primavera e successivamente, nel resto dell'anno, il paese ritorni a soffrire di un' incuria e di un abbandono quasi medioevale".

La soluzione secondo il Movimento è semplice: "Basterebbe poco ad arginare il problema dei rifiuti e del degrado nei fine settimana.. noi del Movimento 5 stelle di Abbadia Lariana ne suggeriamo alcuni all'amministrazione comunale:  il posizionamento di ulteriori cestini per i rifiuti anche per la raccolta differenziata, il ricollocamento di cittadini senza lavoro, nell'opera di pulizia, di costante sorveglianza sullo stato dei rifiuti nelle vicinanze dei cestini, del mantenimento del necessario decoro delle aree prese in considerazione . 

Non ci caschiamo nella patetica e alquanto obsoleta giustificazione dell'impossibilità di assunzione di quest'ultimi per i vincoli imposti dal Patto di Stabilità. Esistono vie alternative da poter realizzare e sviluppare, ma se da una parte è facile parlare di aria fritta sulle grandi opere e sull'Expo (???), dall'altra si resta abbracciati a Morfeo, e l'immondizia intanto resta sempre li ..".

Inutile dire che i cittadini e i turisti debbano fare la loro parte evitando di abbandonare carte e rifiuti in ogni dove.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento