rotate-mobile
Cronaca Via Leonardo Da Vinci

Si presenta in Questura e aggredisce i poliziotti: arrestato irregolare

L'uomo era già stato destinatario di un provvedimento che prevedeva l'espulsione dal territorio italiano

Si è presentato presso la Questura di via Leonardo Da Vinci per chiedere il passaport e, di fronte ai leciti tentennamenti del poliziotto preposto, l'ha aggredito. Non contento, ha preso a pugni le sedie dell'androne e ha aggredito anche gli altri agenti presenti utilizzando un tagliaunghie. Per questo un marocchino di 39 anni, su cui pendeva un precedente provvedimento d'espulsione dal territorio italiano (non eseguito per motivi sanitari), è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Pescarenico con l'accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

Il fatto si è verificato nella giornata di giovedì 16 novembre: A.J., cittadino marocchino, si è presentato presso l'Ufficio Immigrazione in compagnia di una donna italiana. Giunto il suo turno, ha sin da subito preso a male parole il poliziotto preposto, reo, secondo lo straniero, di star tentennando sul rilascio del documento. Vista l'agitazione, sul posto si è portata una pattuglia della Volante; all'uomo è stato spiegato che non poteva rientrare in possesso del suo passaporto visto il foglio di via che pendeva sulla sua situazione.

Appreso il fatto, il marocchino ha iniziato a colpire le sedie poste nell'androne, ferendosi alle mani e rendendo necessario anche l'intervento di un mezzo del 118. Lo straniero ha successivamente estratto un mazzo di chiavi su cui aveva attaccato anche un tagliaunghie, brandito contro i poliziotti; ne è nata una colluttazione che ha causato ferite (guaribili in una settimana) a uno degli agenti coinvolti.

L'uomo marocchino, arrestato, è stato portato presso l'ospedale "Manzoni" e, una volta curato, arrestato e condotto presso il carcere lecchese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta in Questura e aggredisce i poliziotti: arrestato irregolare

LeccoToday è in caricamento