rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Dervio / Strada Provinciale 72

Velocità eccessive: spuntano i primi storici autovelox fissi sulla Provinciale a lago

Tre apparecchi di ultima generazione verranno collocati entro mercoledì sulla SP72 nel territorio comunale di Dervio. Il sindaco Stefano Cassinelli: "Troppe tragedie, è ora di intervenire"

Svolta storica sulla SP72 tra Lecco e Colico: arrivano gli autovelox fissi. È questione di ore, al più un paio di giorni, per vedere comparire sulla Provinciale a lago i rilevatori di velocità, resisi ormai necessari dalle cattive abitudini al volante o in sella, come dimostrato dalla cronaca recente.

"A fronte di molti incidenti, alcuni purtroppo anche l'estate scorsa con un epilogo fatale, a fronte di tantissime richieste da parte dei residenti e come previsto dal programma elettorale, abbiamo avviato mesi fa un percorso per arrivare a posizionare gli autovelox sulla Provinciale 72 e sulla Provinciale 67 che corrisponde a via Duca d'Aosta" spiega il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli.

"Occhi" puntati fino a 200 metri

Ne verranno posizionati tre, si tratta di modelli di ultima generazione. La segnaletica stradale permanente è già posizionato lungo la Provinciale e saranno utilizzate apparecchiature in grado di rilevare violazioni fino a 200 metri. "Storicamente la SP72 è stata oggetto di molti incidenti, nell'agosto scorso un motociclista ha perso la vita, poche settimane fa addirittura un'ambulanza è stata coinvolta in un incidente che ha provocato diversi feriti - prosegue Cassinelli - Questa problematica annosa e mai affrontata in modo risolutivo ha spinto l'Amministrazione comunale a spingere su interventi di messa in sicurezza. Un primo significativo passo è stato fatto con la nuova illuminazione a led, quindi la realizzazione di due attraversamenti pedonali protetti i cui lavori si dovrebbero concludere a breve, a cui si aggiungono ora i tre autovelox di cui uno in via Duca d'Aosta, strada Provinciale seppure assai interna al paese, dove i veicoli che sfrecciano a forte velocità sono un serio problema".

"Avevamo valutato - aggiunge il sindaco - anche la possibilità di mettere i dossi per rallentare il traffico, come suggerito e richiesto da tanti residenti, ma di fatto è vietato dalla normativa su queste strade per cui abbiamo lavorato in altre direzioni. L'obiettivo, a prescindere dalle critiche, è quello di mettere in sicurezza due strade che sono pericolose soprattutto per chi abita e vive il paese. Riteniamo che l'utilizzo degli autovelox sarà determinante per scoraggiare comportamenti imprudenti". 

Il comandante: "Possono evitare incidenti"

Il comandante della Polizia locale associata Alto Lario Edoardo Di Cesare aggiunge: "Va messo in evidenza che saranno posizionati in via sperimentale e che a rotazione saranno attivati i controlli con gli autovelox nel rispetto della normativa per quanto riguarda segnaletica e visibilità. Si è scelto un modello di colonnina ad alta visibilità, che per conformazione riduce al minimo i rischi per gli utenti della strada e che ha un led lampeggiante per indicare anche di notte la presenza dell'autovelox. Inutile sottolineare, dopo le premesse, che qui si parla di rendere più sicura la strada per evitare tragedie. Se questi interventi, mi riferisco ad attraversamenti pedonali protetti e autovelox, fossero stati realizzati tempo fa si sarebbero potuti evitare incidenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velocità eccessive: spuntano i primi storici autovelox fissi sulla Provinciale a lago

LeccoToday è in caricamento