menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Godina (foto da Il Barzanese.it)

Franco Godina (foto da Il Barzanese.it)

Barzanò in lutto per la scomparsa dell'ex sindaco Franco Godina

È mancato la notte scorsa all'età di 73 anni. Fondatore della lista attualmente gruppo di maggioranza "Impegno Civico", è stato un riferimento per la comunità parrocchiale

È mancato la notte scorsa all'età di 73 anni Franco Godina, ex sindaco di Barzanò per due mandati (alle tornate elettorali del 1996 e nel 2001), uomo profondamente stimato nel territorio non solo per il suo impegno amministrativo (fondò la lista "Impegno Civico" che rappresenta l'attuale gruppo di maggioranza in Consiglio) ma anche per la vicinanza alla comunità parrocchiale attraverso l'associazione missionaria "La sola verità è amarsi".

A piangere Godina la moglie Mariangela, i figli Paolo, Luca, Chiara, Matteo e i nipoti. I funerali si svolgeranno venerdì alle 15.30 alla chiesa di San Vito a Barzanò.

Il ricordo di Rusconi: «Politico a causa della fede»

Pubblichiamo il ricordo scritto dall'amico e collega amministratore Antonio Rusconi. 

«Mi ha sorpreso e addolorato la scomparsa di Franco Godina, già sindaco di Barzanò contemporaneamente alla mia esperienza a Valmadrera e alla prima attività parlamentare, di cui non solo ho goduto della collaborazione ma della sentita amicizia - scrive Rusconi - È stato un sindaco del dialogo con tutto il territorio, come amava ricordare anche nelle cene annuali degli ex amministratori, ma soprattutto oltre che capace, competente, lo ricordo mentre mi illustrava con entusiasmo i suoi progetti nelle Missioni, quelle del fratello, dei Missionari di Bevera, importanti come la sua professione di medico o la sua attività di amministratore cominciata con Peppino Aldeghi.

In questo senso la politica era per lui un servizio doveroso per i cristiani, ma addirittura "una delle forme più alte e difficili di servire la carità" (Paolo VI), la politica scelta non in nome della fede ma a causa della fede. Franco ha rappresentato per me lo straordinario incontro nel Partito Popolare di Lecco con una squadra di amministratori che sono stati testimoni autentici per i più giovani: vivevano da cristiani senza dirlo piuttosto che proclamarlo senza esserlo.

Alla moglie Mariangela, ai figli, oltre alle dovute condoglianze la mia personale gratitudine per quanto Franco ha donato alla sua Comunità, al territorio e a ognuno di noi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento