menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Besanino, caos incontrollabile. In Regione si studia un tavolo risolutivo

Il consigliere Corbetta ha raccolto adesioni da maggioranza e opposizione: «Rfi e Trenord devono investire»

Quella odierna è stata un'altra giornata non facile per i pendolari di Trenord, che hanno dovuto fare i conti con ritardi e cancellazioni a raffica. Il tutto mentre sta iniziando a ingrossarsi il flusso di viaggiatori, di rientro dalle proprie posizioni lavorative o dalle proprie sedi di studio. La vicenda ha interessato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, che si è detto «vergognato per la situazione venutasi a creare».

Ritardi Trenord, Fontana: «Situazioni anomale, chiedo pazienza»

Dal Pirellone, nel concreto, qualcosa sembra muoversi. «Un tavolo di lavoro sulla linea S7 dove raccogliere le istanze del comitato pendolari e dei sindaci e definire proposte unitarie di rilancio della tratta su cui chiedere conto a Trenord e RFI»: è questa la proposta fatta dal consigliere regionale della Lega Alessandro Corbetta ai suoi colleghi eletti nelle province di Monza e Lecco. La linea S7 (Milano - Monza - Molteno - Lecco) è utilizzata da circa 12mila persone ogni giorno.

«Per sfruttare le potenzialità del Besanino e incentivare ancor più cittadini a utilizzare la tratta - spiega Corbetta - sono necessari investimenti da parte di Rfi e Trenord. Servono interventi infrastrutturali finalizzati a ridurre i tempi di percorrenza, oggi troppo lunghi, ed è necessario un controllo innovativo e puntuale dei passaggi a livello che troppo spesso si guastano causando vergognosi disagi ai pendolari e al traffico su gomma. Occorre anche - continua Corbetta - garantire l’accessibilità ai disabili e potenziare la sicurezza sui mezzi e nelle stazioni che oggi troppo spesso versano in uno stato di degrado e abbandono. Insomma - conclude Corbetta - c’è molto da fare per potenziare questa tratta e garantire un servizio migliore ai pendolari, per questo sono convinto che solo facendo lobby territoriale tra cittadini e istituzioni si possano davvero portare a casa risultati concreti per la linea S7». Corbetta ha fatto sapere di aver già raccolto adesioni bipartisan all’iniziativa.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento