menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'incontro "Stop Bullying", tenutosi presso la scuola primaria "Santo Stefano" di Lecco

Un momento dell'incontro "Stop Bullying", tenutosi presso la scuola primaria "Santo Stefano" di Lecco

"Nuovo e vecchio" bullismo: la Questura ne parla alla "Santo Stefano"

Venerdì 17 si è tenuto un incontro tra gli agenti di corso Promessi Sposi e tanti genitori lecchesi, che hanno riempito i locali della scuola primaria

Il bullismo, purtroppo, ha fatto troppi passi "in avanti". Con l'avvento delle nuove tecnologie, e dei social in particolare, la violenza psicologica si è 'sdoppiata', presentandosi con sin troppa forza anche nella virtualità. Il problema è sicuramente di primaria importanza e da tempo radicato anche tra gli studenti delle scuole italiane.

Una serata ad-hoc, organizzata presso la Scuola primaria "Santo Stefano" di via De Gasperi in Lecco, ha aiutato a fare luce sul problema e sui metodi di prevenzione e risoluzione. Presenti tanti genitori lecchesi, che, insieme agli insegnanti del plesso, hanno ascoltato le parole del Sovrintendente Paolo Aiello e dell'agente Alessia Corina durante l'incontro "Bullismo e Cyberbullismo, Stop Bullying", organizzato dalla Questura di Lecco in collaborazione con il Dirigente Scolastico Claudio Lafranconi, che ha introdotto la serata stessa.

Tanti, sul territorio, gli incontri sin qui organizzati dagli agenti, mentre si ricorda che è attivo su tutto il territorio nazionale il numero cui destinare gli SMS per la segnalazione di eventi come, appunto, bullismo e spaccio di droga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento