rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Canile, Valsecchi (ApL): "Cosa cambia per i cani ricevere le cure fuori Lecco?"

Sulle proteste per evitare la chiusura e il trasferimento del canile è intervenuto Corrado Valsecchi:"I cani verranno curati ugulamente dai volontari"

Con la chiusura del canile di Lecco ormai alle porte e le proteste che non intendono cessare, interviene Appello per Lecco con i l suo portavoce Corrado Valsecchi.

"Io capisco tutto: il disappunto dei volontari delle associazioni animaliste che vorrebbero che il canile restasse a Lecco, la loro reazione per lo spostamento temporaneo a Merate e Erba, la rinuncia aprioristica a utilizzare un'area di Bosisio Parini messa a disposizione gratuitamente da un imprenditore per realizzare un canile, ma polemizzare per un eventuale trasloco definitivo e la realizzazione del parco canile in un'area di Valmadrera, francamente non lo capisco. 

Qualcuno mi deve spiegare cosa cambia per i cani o i volontari che il canile resti nel territorio della città di Lecco o venga spostato a Valmadrera.  
Anch'io sono d'accordo che creare un disagio a cani e volontari sia da evitare, ma la proposta fatta dall'assessore Volontè mi sembra francamente orientata ad eliminare questo rischio. I cani riceverebbero quotidianamente le cure dei volontari considerata la vicinanza del sito. 

O no ? Non vorrei che tutte queste polemiche nascondessero questioni di principio incomprensibili o posizioni politiche strumentali. Se i volontari delle associazioni animaliste non voteranno il Sindaco o le forze che sostengono l'assoluta sensatezza della proposta ce ne faremo una ragione. "

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile, Valsecchi (ApL): "Cosa cambia per i cani ricevere le cure fuori Lecco?"

LeccoToday è in caricamento