menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al CFPA di Casargo un Natale di buoni propositi

Si è tenuta ieri sera, mercoledì 10 dicembre, la consueta cena di Natale organizzata dal Centro di Formazione Professionale Alberghiera di Casargo. Un momento per stare insieme e guardare al futuro con il miglior auspicio.

Serata di gala ieri al CFPA (Centro Formazione Professionale Alberghiera) di Casargo, la tradizionale cena  di fine anno che ha visto protagonista l’intera scuola ed in particolare i ragazzi delle classi quarte e di una classe di prima. I 250 invitati presenti per l’occasione hanno potuto godere delle prelibatezze di altissimo livello cucinate dai ragazzi e servite in modo impeccabile, dall’aperitivo al dolce.

Un momento di convivialità e condivisione, nel quale non è mancata occasione per sottolineare con entusiasmo la prestigiosità del CFPA di Casargo, confermata dall’alto numero di pre-iscrizioni ricevute ad oggi per il prossimo anno. Un trend positivo che si era registrato anche l’anno scorso, tanto che l’Istituto era dovuto ricorrere ad una selezione interna per far fronte alle numerosissime
richieste.

“Il nostro percorso negli ultimi Cinque anni è stato importante e di valore – ha ricordato Francesco Maria Silverij, Presidente APAF  e del CFPA di Casargo – Abbiamo incrementato il valore oggi comunemente riconosciuto del livello didattico e formativo della scuola. Rispetto ai 114 studenti iscritti nel 2009, siamo arrivati agli attuali 240, numero massimo che può accogliere l’istituto. E ancora, abbiamo introdotto il 4° e il 5° anno con l’accesso all’esame di stato per il diploma e la possibilità di iscriversi all’Università. Nel frattempo abbiamo attivato la bellezza di 23 gemellaggi tra il nostro istituto e altre scuole estere”.

Anche Marco Cimino, Direttore APAF e del CFPA di Casargo ha sottolineato questi importanti risultati: “Abbiamo raggiunto un ottimo livello formativo e intrapreso la strada giusta, anche se ci attendono nuove sfide. In questi ultimi anni abbiamo cambiato metodologia e approccio al lavoro, rafforzando i rapporti con il territorio e le imprese affiancando nel contempo un’apertura al mondo esterno, aspetto fondamentale e importante per i ragazzi. Siamo riusciti a stare al passo con i tempi e mi auguro che si
possa andare avanti in questa direzione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento