Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Operazione "Bad boys", quarantuno giovani denunciati per spaccio

La Guardia di finanza smantella una rete di produzione e distribuzione di droga, tre denunciati sono minorenni

Avevano messo in piedi una rete di spaccio di stupefacenti che si estendeva su Como e sulla provincia: sono loro i "Bad boys", i cattivi ragazzi da cui deriva il nome dell'operazione della Guardia di finanza che ha portato alla denuncia di 41 giovani, di cui 3 minorenni.

Le Fiamme gialle comasche, grazie anche al supporto dei colleghi di Erba e Olgiate Comasco, oltre alle unità cinofile del gruppo Ponte Chiasso, hanno effettuato 36 perquisizioni nei confronti dei 41 ragazzi rinvenendo, come riporta QuiComo, droghe di vario genere: 350 grammi di marijuana, 200 grammi di hashish, 7 funghi allucinogeni, 4 francobolli intrisi di Lsd e una dose di cocaina, ma non solo: gli agenti hanno rinvenuto anche 10 bilancini di precisione, diversi strumenti per il taglio e il confezionamento della droga, oltre 4mila euro in denaro contante e più di 60 dispositivi elettronici tra smartphone e tablet.

In un appartamento, i finanzieri hanno trovato anche un vero e proprio "centro" di produzione della marijuana: i due padroni di casa, infatti, coltivavano le piante di canapa in camera da letto, che avevano dotato anche di un sistema di illuminazione e aerazione  idoneo a far crescere le piante, mentre la toilette era stata adibita a essiccatoio per le foglie raccolte. La sala da pranzo, invece, era il locale in cui la droga veniva confezionata, ma  anche consumata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Bad boys", quarantuno giovani denunciati per spaccio

LeccoToday è in caricamento