menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli nelle stazioni: sassi contro il treno, giovane denunciato

Attività straordinaria, martedì, in 55 scali ferroviari della Lombardia: 617 persone identificate, sei denunce, un arresto

Servizio straordinario della Polizia ferroviaria nella giornata di martedì: controllate 55 stazioni della regione Lombardia, con l'aiuto di unità cinofile. In tutto sono state identificate 617 persone, 170 gli operatori impiegati, con un rinforzo di altri 28 operatori impiegati oltre l'ordinario.

Durante l'attività è stata arrestata una persona, 6 le denunce in stato di libertà, 9 le sanzioni elevate, 937 i bagagli depositati controllati e 60 al seguito.

Residuo di condanna: arrestata una donna

L'arresto, in esecuzione di un provvedimento dell'autorità giudiziaria, ha riguardato una donna croata di 28 anni alla Stazione di Milano Centrale sprovvista di documenti e identificata dagli agenti: dovrà espiare un residuo di condanna con fine pena al 10 settembre 2020. Emessi ordini di allontanamento, sempre in Centrale, ai danni di un tunisino 40enne e di un nigeriano di 42 anni.

A Lambrate un 22enne moldavo è andato in escandescenze: dopo essere stato multato dal capotreno perché sprovvisto di biglietto, è sceso e ha iniziato a lanciare sassi contro il convoglio, provocando la rottura di un vetro. Fermato dagli agenti della Polfer, il giovane è stato denunciato a piede libero per interruzione di pubblico servizio e danneggiamento.

Controlli durante il "ponte", novemila identificati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento