rotate-mobile
Cronaca Dervio

Dervio, si ribaltò con il catamarano: morto nella notte Cristiano Bernardelli

Il malcapitato 35enne era in coma irreversibile da quasi un mese

Non ce l'ha fatta a ribaltare un destino che, purtroppo, sembrava già scritto. Cristiano Bernardelli, 35enne architetto emiliano, è spirato nella notte all'ospedale "Manzoni" di Lecco dopo 22 giorni di lotta. L'uomo, lo ricorderete, si rovesciò insieme al suo catamarano lo scorso 18 giugno nelle acque lacustri di Dervio: salvato dal rischio di annegamento, l'uomo accusò un trauma che lo ridusse a uno stato di coma irreversibile.

Quel giorno Cristiano venne momentaneamente salvato dagli amici e compagni dell'associazione Fuori Vela di Dorio, cui lui stesso era iscritto. Nella notte appena passata, dopo quasi un mese di agonia, si è spento definitivamente nel reparto rianimazione del nosocomio lecchese.

Sgomento tra gli altri associati del club, ovviamente scossi dalla notizia e dal fatto avvenuto di fronte ai loro occhi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dervio, si ribaltò con il catamarano: morto nella notte Cristiano Bernardelli

LeccoToday è in caricamento