menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mario Bonfanti nel servizio delle "Iene"

Mario Bonfanti nel servizio delle "Iene"

"Felicemente gay" ma allontanato dalla Chiesa, l'ex sacerdote Mario Bonfanti si racconta alle "Iene"

L'ex sacerdote di Perego, in un servizio del programma di Mediaset, racconta la sua vita da prete gay

Racconta la sua storia alle "Iene" Mario Bonfanti, 44 anni fra pochi giorni, originario di Merate ed ex sacerdote a Perego, allontanato dalla Chiesa cattolica nel 2012 dopo aver dichiarato pubblicamente la propria omosessualità.

In un servizio del programma targato Italia Uno, andato in onda nella serata di ieri 5 marzo, l'ex prete ha approfondito la sua storia personale, dalla vocazione alla scoperta di essere omosessuale, fino al richiamo, nel 2012, dal vescovo che lo aveva ordinato sacerdote anni prima.

In quell'occasione l'alto prelato, racconta Bonfanti, gli suggerì un centro dove farsi curare, aumentando ulteriormente lo strappo fra l'allora giovane don e la Chiesa cattolica, fino alla decisione di abbandonare l'abito talare.

Nell'intervista con la "iena" Andrea Agresti, Bonfanti racconta anche di aver avuto delle relazioni sentimentali durante il periodo trascorso come sacerdote, e ribadisce le sue posizioni critiche nei confronti del cattolicesimo: «La Chiesa impiega millenni a cambiare, e io non voglio aspettare millenni, perché ne va della mia vita».

Qui il servizio completo di Le Iene

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Lotta al Covid-19: oggi arrivano oltre tremila vaccini Moderna

  • Attualità

    Nuovo mistero "lecchese": «Volto di Gesù nella manica della Gioconda»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento