menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

Il folle e grave gesto è avvenuto durante la notte nella Bergamasca. La donna avrebbe motivato il fatto dicendo che non c'erano taxi

Un atto comunque folle e incredibile, ma in questo periodo di lotta al covid sembra esserlo ancora di più. Stiamo parlando di quanto accaduto la scorsa notte (tra giovedì e venerdì) al pronto soccorso di Treviglio dove una giovane di 23 anni ha rubato un’ambulanza per tornare a casa dopo essere stata dimessa dall’ospedale dell’Asst di Bergamo Ovest.

La donna è stata poi rintracciata e denunciata a piede libero dai Carabinieri nel comune di Arcene. Stando alle prime ricostruzioni dei fatti e come riportato anche dagli organi di stampa locali, la giovane, appena uscita dal pronto soccorso è salita a bordo dell’ambulanza che aveva le chiavi inserite nel cruscotto, mettendola in moto per poi dirigersi verso casa.

Più di dieci furti post lockdown, arrestato pregiudicato

Il personale sanitario ha dato l’allarme al 112 e le pattuglie dei carabinieri, in quel momento impegnate in servizi di controllo per le restrizioni anti Covid-19 sul territorio hanno presto intercettato il veicolo avvalendosi anche del sistema di tracciamento gps presente sull’ambulanza. Dagli accertamenti successivi sarebbe anche emerso che la 23enne nel pomeriggio avrebbe litigato con i vicini, rompendo il vetro di un’auto con un bastone e rendendo necessario l’intervento dei militari per riportare la situazione alla calma. 

La donna avrebbe motivato il furto dell’ambulanza con l’impossibilità di poter usufruire di un servizio taxi che la riportasse a casa. Ora dovrà rispondere all’Autorità giudiziaria del reato di furto aggravato, tra l’altro commesso ai danni di un mezzo utilizzato per il soccorso pubblico d’urgenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento