Litiga con l'amica, le ruba l'auto e preleva con il suo bancomat: fermata e denunciata

La donna, una 39enne italiana con dei precedenti a carico, è stata riconosciuta dopo essere stata portata in Questura

Intorno alle ore 23 di giovedì 23 aprile il personale della Polizia di Stato – Squadra Volanti, transitando in via XI Febbraio a Lecco, ha intercettato un’autovettura poco prima segnalata dalla Sala Operativa come il provento di un furto consumato ai danni di una donna; la stessa aveva successivamente lanciato l’allarme tramite il numero unico per le emergenze (Nue, 112).

L’autovettura, guidata anche in questo caso da una donna, è stata subito fermata e gli agenti della Volante hanno, quindi, proceduto al controllo di Polizia. La conducente ha riferito inizialmente ai poliziotti di essere uscita di casa per acquistare delle sigarette; in un secondo momento, invece, che si stava recando fuori città, dove lavorava come badante di una persona anziana. Per supportare la tesi durante la procedura ha presentato un documento utile alla sua identificazione: la donna ha quindi fornito agli agenti una carta d’identità di dubbia autenticità, risultata notevolmente usurata. La donna è stata pertanto accompagnata negli Uffici della Questura per ulteriori accertamenti.

Ruba auto, chiavi e soldi all'amica: denunciata

Poco dopo è giunta in Questura anche la proprietaria dell’autovettura, che ha formalizzato la denuncia di furto. Nel frangente è emerso che la denunciante conosceva la donna fermata alla guida dell'autovettura e che quella sera, dopo un litigio, quest’ultima aveva lasciato l’appartamento dell’amica e, approfittando di un momento di distrazione, le aveva sottratto le chiavi di casa e della quattro ruote, nonché la Postepay. 

A quel punto la vittima ha dato l’allarme al 112 raccontando l’accaduto, aggiungendo di aver accertato che l’amica, dopo essere uscita di casa, aveva prelevato con il suo bancomat la somma di sessanta euro. A quel punto la donna fermata, vistati scoperta, ha ammesso ai poliziotti le sue responsabilità riconsegnando spontaneamente le chiavi di casa e dell’autovettura, la Postepay e la somma di denaro prelevata poco prima dallo sportello; l’autovettura e il citato materiale sono stati subito restituiti alla legittima proprietaria.

La donna, identificata per M.A., 39enne italiana con vari precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, è stata quindi denunciata all’Autorità Giudiziaria per i reati di furto, falsità ideologica e indebito utilizzo di carte di credito e di pagamento, nonché sanzionata ai sensi dell’articolo 4 comma 1) del D.L. 19/2020 poiché inottemperante alle disposizioni finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

Torna su
LeccoToday è in caricamento