menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Tenta la spaccata al "Solferino", al "Mojito" e scappa: arrestato dalla polizia

Un uomo è stato fermato nella nottata di mercoledì dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecco

Ha tentato di entrare, senza fortuna, al ristorante "Solferino" e al bar "Mojito", sul viale Turati per poi darsi alla fuga una volta colto in flagranza dalla Polizia: acciuffato dagli agenti, A.T., uomo di 45 anni, italiano pluripregiudicato, è stato arrestato e condannato agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Nella nottata di mercoledì 31 gennaio, intorno alle quattro di notte, un equipaggio della Squadra Volante della Polizia di Stato è intervenuto in via Solferino, a Lecco, dov'era stato segnalato poco prima un uomo, travisato da un passamontagna, che tentava di forzare la finestra del ristorante “Solferino”.

Il richiedente ha riferito ai Poliziotti che poco prima era stato svegliato da un forte rumore proveniente dalla strada. Affacciatosi alla finestra, ha notato un soggetto che stava guardando all’interno della trattoria “Solferino”, infrangendo contestualmente il vetro della finestra. Gli ha intimato di smettere e contestualmente ha chiamato le Forze di Polizia al 112, numero unico per le emergenze. Nel frangente, l’uomo si è allontanato repentinamente.

Circa venti minuti dopo la Volante della Polizia di Stato si è portata in viale Turati di Lecco presso il bar “Mojito, in quanto era giunta la segnalazione di un tentativo di furto da parte di una persona travisata. Anche in questo caso la richiesta d'intervento alla Polizia era arrivata da un testimone alla finestra, che ha notato un uomo che stava spaccando la vetrata del noto bar lecchese.

Arrivati sul posto, gli agenti della Volante hanno notato subito un uomo che, alla loro vista, si è dato a una precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento, l’uomo è stato rintracciato e fermato all’incrocio con via Belvedere. Il soggetto presentava delle vistose ferite sanguinanti ad entrambe le mani e nella circostanza, vistosi scoperto, ha ammesso ai Poliziotti di essere lui l’autore dei tentativi di furto presso la trattoria “Solferino” ed il bar “Mojito”. Acclarata la dinamica dei fatti, A.T., 45enne italiano, pluripregiudicato con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato quindi tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato continuato in flagranza.

Nella giornata di giovedì è stato celebrato il rito direttissimo presso il Tribunale di Lecco, dov'è stata applicata al reo la misura degli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento