menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del mobilificio Grattarola a Cortenova (Google maps)

La sede del mobilificio Grattarola a Cortenova (Google maps)

Cortenova, per il fallimento della Grattarola indagato l'ex aministratore

Pierantonio Valsecchi sarebbe nel mirino della Procura per bancarotta fraudolenta

Starebbero indagando su Pierantonio Valsecchi, ex Sindaco di Barzio ed ex amministratore della Grattarola di Cortenova, la Procura di Lecco e la Guardia di finanza, che lo scorso 10 marzo ha dato notizia di un sequestro preventivo nei confronti di un imprenditore lecchese, senza però lasciarne trapelare il nome.

Valsecchi sarebbe nel mirino per bancarotta fraudolenta in merito al fallimento del mobilificio di Cortenova, rilevato dall'ex Sindaco nel 2008 ed entrato in procedura fallimentare le 2013. Dopo un periodo di gestione da parte di un curatore fallimentare, l'azienda di Bindo è stata venduta, svalutata, a una società di Paderno Dugnano (Mi).

Sotto la lente d'ingrandimento della Procura non solo il fallimento della Grattarola, ma alcune presunte vendite "in nero" per un valore di circa un milione e mezzo di euro. 

Il 10 marzo, nell'ambito del sequestro preventivo, i finanzieri avrebbero posto i sigilli a immobili, terreni e liquidità di proprietà e riconducibili all'ex amministratore, per un valore di circa 500mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento