menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco, pescatore aggredito sul lungolago per 50 euro

I Carabinieri della Compagnia di Lecco hanno operato due arresti nella giornata di ieri, lunedì 8 settembre, che hanno fatto scattare le manette ai polsi di un cittadino italiano, responsabile del reato di estorsione e di un cittadino marocchino autore di un furto aggravato.

Nella giornata di ieri, lunedì 8 settembre, I Carabinieri della Compagnia di Lecco hanno arrestato un cittadino italiano ed uno marocchino responsabili rispettivamente di un reato di estorsione e di furto aggravato.

Il primo intervento è stato effettuato all’alba di lunedì, quando un anziano mentre stava pescando dalla piattaforma galleggiante posta nel golfo di Lecco all'altezza di via Lungo Lario, è stato avvicinato da un uomo che, dapprima ha iniziato ad inveire nei suoi confronti, poi gli ha gettato parte dell’attrezzatura da pesca nelle acque del lago e, successivamente, gli ha cinto il collo con le mani minacciando di fargli seguire le sorti della sua attrezzatura qualora non gli avesse consegnato la somma di 50€.

A quel punto l’anziano pescatore, fortemente intimorito, non ha potuto fare altro che assecondare la pretesa del malintenzionato e consegnare la somma. Poi, una volta ripresosi dallo shock, l’anziano ha immediatamente contattato i Carabinieri. Il militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, quando sono giunti sul posto, hanno velocemente ricostruito l’accaduto e, grazie anche alla collaborazione dello stesso anziano, sono riusciti ad identificare l’autore dei fatti attivandosi immediatamente per le ricerche.

Nella prima mattinata infatti L. M., 54enne residente in città, già noto alle forze dell'ordine, è stato rintracciato a Lecco in prossimità della sua abitazione, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di parte della somma precedentemente estorta. I Carabinieri hanno successivamente  ricostruito gli spostamenti dell’uomo,  dopo che aveva commesso il reato ed individuato l’esercizio commerciale dove aveva speso parte della somma di denaro estorta.

Nel pomeriggio invece, il personale addetto alla sicurezza di un negozio del centro, chiedeva l'intervento dei Carabinieri della locale Stazione i quali giunti sul posto arrestato per furto aggravato S. R., marocchino 18enne, il quale, dopo aver rimosso il “antitaccheggio”,  si era impossessato di cosmetici vari per un importo di circa 120 €.

Nella mattinata di oggi entrambi gli arrestati, dopo una notte in camera di sicurezza, sono stati giudicati dal Tribunale di Lecco con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento