menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia, "puntualità dei treni migliorata negli ultimi 15 mesi"

L'affermazione è dell' assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte. Potenziato il servizio lecchese

"È un bilancio più che positivo quello che il trasporto ferroviario regionale ha fatto registrare negli ultimi quindici mesi". Lo fa notare l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, sottolineando come il 2015 sia stato caratterizzato "non solo da incremento del servizio, finalizzato al miglioramento dell'accessibilità al sito di Expo, ma anche da importanti miglioramenti per quanto riguarda la puntualità, cresciuta mediamente di 7 punti percentuali".

Per quanto riguarda il progressivo sviluppo del modello di servizio, sono state attivate: la linea S11 Chiasso-Milano-Rho, per collegare più agevolmente Monza con Rho Fiera e i poli universitari di Bicocca e Bovisa; la nuova linea S14 Rogoredo-Rho. E' stato potenziato il servizio per Malpensa (147 treni giornalieri da/per l'aeroporto rispetto ai precedenti 130) e assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte,

"L'incremento di servizio per Expo - aggiunge l'assessore - ha determinato nel 2015, a partire dal mese di marzo, un incremento dei treni circolati (treni programmati al netto dei treni soppressi): in media 62.402 corse al mese (equivalenti a 2.080 corse/giorno) rispetto alle 59.530 del 2014, equivalenti ovvero a circa 156 corse in più ogni giorno". In termini di TreniKm, l'incremento di produzione effettiva si è tradotta in +1,9 milioni di TreniKm (41,5 milioni di TreniKm circolati nel 2015, rispetto ai 39,6 del 2014).

"Nel 2015 - prosegue Sorte - si è registrata una riduzione delle soppressioni: 45,9 soppressioni/giorno nel 2015 rispetto alle 56,3 del 2014, che si traduce nel recupero di circa 10 corse/giorno, tenendo conto di tutte le cause di soppressione, comprese quelle per forza maggiore".

Risultati soddisfacenti anche per quanto riguarda la puntualità. "Da febbraio - continua Sorte - Trenord ha messo in campo un progetto, ponendosi come obiettivo di breve periodo un recupero della puntualità del servizio di almeno 5 punti percentuali (dal 77 del 2014 all'82 come obiettivo del 2015), scegliendo una direttrice modello e 5 direttici critiche, con l'impegno di estendere progressivamente il piano a tutte le altre linee con performance negative". "A fine dicembre - prosegue l'assessore - la puntualità media del servizio Trenord per l'anno 2015 si è attestata all'84,2 per cento e le 5 direttrici critiche scelte per l'avvio del progetto registrano un miglioramento rispetto al 2014. Nei primi due mesi del 2016 il trend di miglioramento è confermato. Con riferimento all'intero sistema la puntualità ai 5 minuti di gennaio 2016 è risultata dell'87,6 per cento (contro il 78,9 del gennaio 2015), quella di febbraio 2016 del 88,3 (contro l'83,3 del febbraio 2015)".

Sono disponibili i valori della puntualità confrontati con il dato di novembre 2014. - S6 Novara-Milano-Treviglio: novembre 2014, 56 per cento/febbraio 2016, 86 per cento - Bergamo-Carnate-Milano: novembre 2014, 64/febbraio 2016, 86 - Verona-Brescia-Treviglio-Milano: novembre 2014, 45/febbraio 2016, 82 - Mantova-Cremona-Milano: novembre 2014, 65/febbraio 2016, 90 - Milano-Bergamo via Pioltello: novembre 2014, 79/febbraio 2016, 90 - Milano-Domodossola: novembre 2014, 39/febbraio 2016, 78.

"Altri dati indicativi riguardano - prosegue l'assessore - il minor numero di bonus riconosciuti, che coincide con una maggior puntualità nel servizio. Nel 2015 le direttrici in bonus sono risultate 60 rispetto alle 174 del 2014. Al novembre 2015 i passeggeri trasportati erano 712.000 nei giorni feriali, 372.000 al sabato, 265.000 nei festivi, con un incremento (rispetto al 2013) pari al 9 per cento nei giorni feriali, 16 al sabato, 21 nei festivi".

"C'è sicuramente molto da fare per migliorare la qualità del servizio e soddisfare tutte le richieste - conclude Sorte - ma la strada è quella giusta. Da segnalare, per concludere, l'entrata in servizio di 50 nuovi treni. Nell'autunno 2015, grazie alla nuova disponibilità di risorse regionali, è stato varato un ulteriore piano di rinnovo del valore di 68 milioni di euro, che prevede l'acquisto di 8 treni (4 GTW e 4 Vivalto), che entreranno in servizio nella primavera 2017. E Anche FNM ha attivato un nuovo investimento di 107 milioni per l'acquisto di ulteriori 10 TSR".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento