menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il dissesto di via Ai Poggi dopo l'installazione delle briglie

Il dissesto di via Ai Poggi dopo l'installazione delle briglie

Lecco, dissesto in via Ai Poggi: conclusi i primi interventi di messa in sicurezza

Il lavoro, portato avanti dagli operatori della Protezione civile, riduce il rischio di eventuali nuovi smottamenti e allagamenti a valle.

Proseguono con buoni risultati i lavori di messa in sicurezza della frana di via Ai Poggi, a Lecco, messi in atto dagli operatori del Servizio di protezione civile. 


Dopo quasi due mesi di lavoro, infatti, sono stati ottenuti due importanti risultati: è stata canalizzata l'acqua nel torrente Caldone, fattore determinante nel rischio di smottamenti, e sono stati eliminati i detriti a valle, dove è stato poi possibile installare nuove briglie.


«Questi primi interventi sono il risultato di un’operazione delicata che richiedeva, allo stesso tempo, un’azione rapida e decisa – afferma Ivano Donato, assessore comunale alla Protezione civile  – nonostante il maltempo che ha rallentato i lavori, gli operatori non si sono fermati, riuscendo anche a salvaguardare il traliccio Enel presente nella zona. Restano ora due ulteriori operazioni da attuare: la resa definitiva della canalizzazione dell’acqua e la sistemazione e messa in sicurezza della sponda franata, interventi che richiederanno almeno un mese di tempo».


Anche il sindaco della città, Virginio Brivio, si complimenta: «Un plauso alla Protezione civile che opera senza riflettori puntati ma compie interventi fondamentali per la nostra sicurezza, e che resta in prima linea per rimediare ai danni del maltempo delle scorse settimane; in questi giorni, infatti, è attesa la relazione sul patrimonio arboreo delle aree colpite (in particolare le ville Gomes e Ponchielli), studio specifico e certificato grazie al quale sarà possibile intervenire per la definitiva messa in sicurezza delle zone».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento