Primaluna: con il maltempo acqua e fango tornano a invadere le strade del paese

Emblematica la fotografia circolata sui social network nel corso della mattinata di mercoledì 31. Ripulita, nel frattempo, la diga di Pagnona

Acqua e fango a Primaluna (Foto Franca Maron da Facebook)

Torna a preoccupare il maltempo, che si è abbattuto in Valsassina come nel resto del Lecchese. Nella mattinata di mercoledì 31 luglio, come effetto più tangibile del ritorno delle precipitazioni, a Premana acqua e fango si suono nuovamente riversate sulle strade del paese. Emblematica, in tal senso, la foto pubblicata su Facebook da Franca Maroni e rilanciata da più parti, che certifica i disagi vissuti in paese e nelle zone limitrofe, dove non hanno mai smesso di lavorare operai e volontari dopo il disastro dello scorso 12 giugno. Il problema non si è protratto a lungo, fortunatamente.

Uniti per Primaluna: una festa per ripartire

Terminato, intanto, l'intervento di pulizia della diga di Pagnona, messo in opera da Enel Green Power. Gran parte dei problemi di un mese e mezzo fa, in particolar modo quelli che si verificarono a Dervio, derivarono proprio dall'intaso dell'impianto, ora messo in sicurezza.

Diga di Pagnona, Cassinelli: «Grazie a Enel, ma la preoccupazione per simili eventi rimane»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento