menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fotomontaggio (Foto Facebook)

Il fotomontaggio (Foto Facebook)

Matteo Salvini come Aldo Moro, "rapito" dalle Brigate Rosse: polemiche sul fotomontaggio

Il leader della Lega minacciato su Facebook: "Li denuncio". Solidarietà dalle parti politiche

Matteo Salvini minacciato su Facebook con un fotomontaggio. E' lo stesso segretario della Lega a renderlo noto postando su Facebook quanto apparso sulla pagina del gruppo "Vento Ribelle", oltre 100 mila fans, riconducibile ad ambienti di estrema sinistra. Nel fotomontaggio si vede Salvini imbavagliato sotto una grande bandiera delle Brigate Rosse, che ricorda le stagioni dei rapimenti da parte dei terroristi.

«Incredibile - ha scritto Salvini - questa è vera violenza. Non mi fanno paura, mi danno ancora più forza: andiamo a governare!». Il leader del Carroccio ha promesso nche di denunciare l'autore, che aveva accompagnato il fotomontaggio con il commento «ho un sogno».

Immediata è arrivata la solidarietà di Emanuele Fiano, dirigente del Partito Democratico, per il «violento quanto indegno post apparso su Facebook». Il parlamentare milanese del Pd ha aggiunto che «bavagli e ricordi di un sanguinario passato terroristico sono da condannare con forza. Le autorità facciano piena luce su un gesto grave».

La notizia su MilanoToday.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento