Morterone, le capre brucano le rose del vicino: a giudizio la padrona

I fatti ad agosto del 2014. La denuncia per "abbandono di animali in gregge nel fondo altrui"

Una denuncia per "abbandono di animali in gregge nel fondo altrui" che, ad aprile, porterà in tribunale la padrona, la signora Invernizzi.

I fatti, ad agosto del 2014, a Morterone. Le capre brucarono il prato di un vicino, un villeggiante milanese, nutrendosi di 9 piante di rose, come riporta Ansa.it, che denunciò la "merenda" ai carabinieri per quel roseto che valeva circa 120 euro.

Al denunciante non bastò il "mea culpa" della signora Invernizzi e, pur facendo mettere a verbale di essere "coperto da assicurazione contro tali eventi", ha voluto portare la vicenda in tribunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La padrona della capre, il prossimo 21 aprile, dovrà quindi presentarsi in tribunale, davanti al giudice di pace.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di via Papa Giovanni: morta la 19enne sbalzata da un'automobile

  • Aggressione in Piazza XX Settembre: volano le sedie, un ferito

  • Giovane investita in via Papa Giovanni: il colpevole fugge ma viene rintracciato, la 19enne finisce in ospedale

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Il ricordo di Chiara in via Papa Giovanni: «Sarai sempre nei nostri cuori»

  • Allo stadio "Rigamonti-Ceppi" l'ultimo saluto alla giovane Chiara Papini. Ai domiciliari l'investitore

Torna su
LeccoToday è in caricamento