menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morterone, le capre brucano le rose del vicino: a giudizio la padrona

I fatti ad agosto del 2014. La denuncia per "abbandono di animali in gregge nel fondo altrui"

Una denuncia per "abbandono di animali in gregge nel fondo altrui" che, ad aprile, porterà in tribunale la padrona, la signora Invernizzi.

I fatti, ad agosto del 2014, a Morterone. Le capre brucarono il prato di un vicino, un villeggiante milanese, nutrendosi di 9 piante di rose, come riporta Ansa.it, che denunciò la "merenda" ai carabinieri per quel roseto che valeva circa 120 euro.

Al denunciante non bastò il "mea culpa" della signora Invernizzi e, pur facendo mettere a verbale di essere "coperto da assicurazione contro tali eventi", ha voluto portare la vicenda in tribunale.

La padrona della capre, il prossimo 21 aprile, dovrà quindi presentarsi in tribunale, davanti al giudice di pace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento