rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
L'addio

Morto a 96 anni il partigiano Federigo Giordano, protagonista della Resistenza

L'uomo, comandante della 55ª Brigata Rosselli, firmò a Morbegno la resa della colonna tedesca Flak

Addio a Federigo Giordano. Si è spento a 96 anni "Gek", comandante della 55ª Brigata Rosselli impegnato sul campo durante la Seconda Guerra Mondiale e storica figura della Resistenza Italiana. Nato il 22 maggio 1926 a Milano e di origini lecchesi, l’ingegner Federigo Giuseppe Giordano fu partigiano durante la lotta di Liberazione partita da Lecco, per poi estendersi nelle valli dell’Alto Lario e della bassa Valtellina.

Addio al partigiano Federigo Giordano

Nelle ultime fasi della Seconda guerra mondiale - combattuta quando era ancora uno studente - firmò a Morbegno la resa della colonna tedesca Flak, circa 250 uomini con mezzi e armamenti antiaerei, in uno dei pochissimi casi di resa delle truppe tedesche alle formazioni partigiane e non agli alleati anglo-americani. Nel 2018 fu insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sulla sua vicenda partigiana è stato pubblicato il libro "Le memorie del comandante Gek" firmato da Pierfranco Mastalli.

Il Comune di Lecco volle rendergli omaggio attraverso un incontro con la cittadinanza lecchese, che lo vide protagonista presso la sala consiliare di palazzo Bovara nella primavera del 2019. Il sindaco Mauro Gattinoni e la Giunta comunale da lui guidata “ricordano con gratitudine il suo contributo alla Resistenza italiana per la Liberazione dal nazifascismo ed esprimono vicinanza alla sua famiglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto a 96 anni il partigiano Federigo Giordano, protagonista della Resistenza

LeccoToday è in caricamento