rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

Non solo il canile, allo studio "la riorganizzazione delle aree destinate ai quattro zampe"

L'Associazione "Pro Parco Nostri Amici Animali" vuole presentare un progetto all'UDA di Lecco

Non è relegato al solo canile di Lecco il progetto dell'associazione "Pro Parco Nostri Amici Animali", che di recente ha annunciato di aver affidato lo studio di fattibilità per il ripristino dell'area di via Rosmini. Il gruppo ha, infatti, messo gli occhi anche sulle otto aree destinate ai cani in città.

"Secondo l'Anagrafe Regionale degli Animali nella Provincia di Lecco risultano iscritti 55 mila cani, mentre nella sola città di Lecco la presenza è compresa tra seimila e settemila: un dato considerevole - spiegano dall'associazione. Prendersi cura di un cane vuol dire, oltre che nutrirlo, provvedere alla sua pulizia e salute, anche potere avere a disposizione spazi pubblici adeguati affinchè  possa giocare, correre liberamente, socializzare con i propri simili. Come associazione Pro Parco Nostri Amici Animali stiamo monitorando le varie zone della città, compresi i parchi cittadini, al fine di avere un quadro generale della situazione, delle eventuali necessità e delle migliorie che potrebbero essere realizzate per rendere la nostra città piacevole sia per i cittadini che condividono la vita con il proprio amico, ma anche per i cittadini che non ne hanno."

Il principio base del progetto: "Un‘area cani serve a far sgambare i cani, ma serve anche ai cani stessi e agli umani ad intessere relazioni specifiche: è un luogo di aggregazione, di conoscenza, di tolleranza. L’iniziativa è rivolta sia alla valorizzazione e alla riorganizzazione delle otto aree cani attualmente esistenti, sia all'individuazione di nuove aree idonee in altre zone strategiche della città, che il Comune di Lecco potrebbe attrezzare. Un lavoro minuzioso che, a fine estate, presenteremo all'ufficio UDA (ufficio diritti animali), con un progetto articolato contenente le nostre proposte", spiega il presidente Ciro Lamberti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non solo il canile, allo studio "la riorganizzazione delle aree destinate ai quattro zampe"

LeccoToday è in caricamento