Cronaca Oliveto Lario / Via Giuseppe Garibaldi

Donna di 26 anni si getta nel lago a Oliveto Lario e rischia di annegare: dichiarato il decesso al "Manzoni"

Il tragico episodio è accaduto a Oliveto Lario, sulla sponda lecchese: trasportata in codice rosso con l'elisoccorso partito da Como

È accaduto mercoledì, intorno alle 15, a Oliveto Lario, sulla sponda lecchese del lago di Como. Una ragazza di 26 anni, per cause ancora da stabilire, si sarebbe volontariamente gettata nel lago e avrebbe rischiato di annegare nelle acque gelide; la giovane è stata inizialmente salvata grazie all'intervento di un passante, che l'avrebbe afferrata ed estratta dallo specchio d'acqua. Le condizioni della 26enne sono apparse, però, sin da subito molto gravi: la giovane, collaboratrice domestica di una famiglia locale, è stata ricoverata presso il reparto di cardiorianimazione e attaccata ai macchinari salvavita, ma nella serata stessa è stato dichiarato il suo decesso.

Sul posto si sono poi portati i Vigili del Fuoco, con le pilotine, e i Carabinieri inviati da Lecco, un'ambulanza della Croce Rossa di Lecco, un'automedica e l'elisoccorso partito da Villa Guardia (Como), che ha trasportato la giovane in codice rosso all'ospedale "Manzoni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna di 26 anni si getta nel lago a Oliveto Lario e rischia di annegare: dichiarato il decesso al "Manzoni"

LeccoToday è in caricamento