menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Cordivani

Paolo Cordivani

"Paolo il pasticcere", dopo due anni riapre il negozio in via Bovara

Il titolare, noto per aver riprodotto il campanile della basilica con una torta di 92 cm, si era allontanato dall'attività per un'allergia alla farina

Il prossimo 18 marzo, Paolo Cordivani, rialzerà nuovamente la serranda del suo negozio "Paolo il pasticcere" al numero 28 di via Bovara. Il 36enne, noto pasticcere della città, era stato costretto a chiudere dopo aver sviluppato un'allergia alla farina che lo aveva allontanato dall'amata professione. Dati in affitto i locali per due anni, il tempo di curarsi, oggi Cordivani torna ad impastare, per la gioia di famigliari e clienti affezionati. 

Cordivani iniziò a fare dolci all’età di tredici anni e, una volta terminate le scuole dell’obbligo, si mise a lavorare nel negozio pasticceria di via Bovara, guidato dalla madre Maria Rosa Gilardi, dello storico panificio Gilardi che nel 1961 diede avvio alla tradizione di famiglia nel campo della panificazione e pizzeria.

Dopo aver frequentato diverse scuole di pasticceria in varie località d'Italia, Cordivani rilevò insieme alla madre parte delle quote della sorella e del cognato, diventando per tutti, con gli anni, “Paolo il pasticcere”. Tra le "imprese" per cui è conosciuto in città, i lecchesi ricordano la riproduzione del campanile della Basilica di san Nicolò di 92 centimetri e la maxi crostata di 72 metri per 82 preparata in occasione della conclusione dei lavori in via Bovara.

"Ho scelto di ricominciare perché la mia vera passione è la pasticceria - racconta - ma anche perché è una scommessa, una promessa che devo a mia madre, a mio padre e a mia sorella, che in questi due lunghi anni mi sono stati vicini e senza i quali la ripresa sarebbe stata molto più dura. Volevo apportare dei cambiamenti all'attività, ma per adesso riparto con la produzione di dolci, pizza, focacce, biscotteria e pane. Punteremo tutto sulla qualità e sulla bontà, come piace a me".

L'appuntamento per i golosi è fissato per mercoledì 18 marzo per la riapertura della pasticceria, mentre l'inaugurazione ufficiale si terrà sabato 21 marzo alle 16.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento