Perledo piange "El Picet" Eugenio Carozzi

L'uomo è mancato improvvisamente all'ospedale di Gravedona, dov'era ricoverato da qualche giorno. La cerimonia funebre si terrà martedì 8

Eugenio Carozzi, conosciuto come "El Picet" di Perledo

Una notizia inaspettata ha scosso oggi (lunedì 7 gennaio) la comunità di Perledo. E' mancato improvvisamente all' ospedale di Gravedona, dove era ricoverato da un paio di giorni, Eugenio Carozzi, da tutti conosciuto come "el Picet".

Con la scomparsa di Carozzi Perledo perde sicuramente un pezzo di storia, un personaggio assai popolare e amico di tutti. Classe 1933 appassionato di moto, cacciatore,pescatore, campione di bocce, raggiunta la meritata pensione, dopo essere stato per molti anni operaio alla "Gilardoni raggi x", si dedicò interamente ai suoi hobby.

Malore in casa a Perledo, volontario salvato con l'elicottero

La vita  di Carozzi venne segnata duramente nel periodo bellico, quando, insieme al padre Giacomo, fu gravemente ferito in un bombardamento dagli  aerei da caccia tedeschi "Pippo". Padre e figlio si salvarono riparandosi sotto ad un carro che trasportava legname. Grazie alla sua grande forza di volontà Eugenio riuscì comunque a condurre una vita normale.

Martedì la cerimonia funebre

Domani (martedì 8 gennaio) alle 14.30 Perledo si stringerà accanto alle figlie Catia e Elisa, alla nipotina Amelie Lina e alle sorelle Elena, Rina e Rosina per dare l' ultimo saluto ad un personaggio tanto amato. 

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • WhatsApp: ecco come nascondere lo Stato solo ad alcuni contatti

  • Saldi 2019, diamo il via allo shopping intelligente: ecco cosa comprare

I più letti della settimana

  • Statale 36: ribaltamento nella galleria San Martino, lunghe code in uscita da Lecco

  • Il Nameless cambia location, Fumagalli: «E' sempre difficile fare scelte così»

  • Trovato senza sensi sulla statale Regina: grave ciclista lecchese

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Nameless, ufficializzato il cambio di location: il festival si trasferisce ad Annone Brianza

  • Vandali sulla ciclopedonale. Il sindaco: «Tolgo la residenza a loro e ai genitori»

Torna su
LeccoToday è in caricamento