menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente "botti" a Lecco la notte di Capodanno

L'ordinanza del Sindaco Brivio vieta petardi e fuochi d'artificio nei luoghi pubblici e aperti al pubblico

"Botti" vietati nei luoghi pubblici lecchesi per festeggiare il Capodanno: questa l'ordinanza emanata oggi 23 dicembre dal Sindaco Virginio Brivio, per evitare comportamenti che disturbano la quiete e il rischio di danneggiamenti alle cose e alle persone.

Mercoledì 31 dicembre e giovedì 1 gennaio, si legge nel comunicato diffuso da palazzo Bovara, sarà dunque vietato "usare o portare con sé materiale esplodente, accendere fuochi, far esplodere petardi, castagnole e simili e artifici esplodenti" nei luoghi pubblici o aperti al pubblico su tutto il territorio comunale, pena una multa da 25 a 500 euro.

A vigilare sul rispetto dell'ordinanza saranno Polizia locale e Polizia di Stato, che controlleranno che venga garantita la sicurezza dei cittadini: "Gli episodi di disturbo della quiete - si legge ancora nel comunicato - i danni alle cose e alle persone e gli incidenti che i fuochi e gli esplosivi utilizzati per festeggiare l’arrivo del nuovo anno possono causare impongono di fare appello al buon senso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento