menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bosisio Parini

Bosisio Parini

Precampel da riqualificare, Bosisio apre un concorso agli ingegneri lecchesi

Il Comune e il Politecnico hanno aperto un bando per raccogliere i progetti degli studenti di via Previati: al vincitore spetteranno duemila euro

Un progetto per riqualificare il polo scolastico, il Centro studi Giuseppe Parini, la biblioteca civica e la palestra comunale: questo l’obiettivo del premio “Bosisio Parini: Nuove connessioni tra lago e luoghi storici/urbani”, rivolto agli studenti dell’ultimo anno di Ingegneria edile-architettura del polo lecchese del Politecnico di Milano, e sponsorizzato dallo stesso Comune di Bosisio.

La preparazione e la creatività degli studenti di via Previati sarà fondamentale nel progettare un piano di recupero della località Precampel, una superficie di 60mila metri quadrati che si affaccia sul lago di Pusiano ed è di fondamentale importanza nel tessuto urbanistico del paese. 

I partecipanti al bando dovranno elaborare soluzioni creative per ampliare, riqualificare e rendere più fruibili gli spazi dell’area, migliorandone la qualità e le connessioni con il centro storico di Bosisio, in modo da valorizzare il paese anche sotto l’aspetto turistico e ricettivo.

«L'area si presenta molto disomogenea, in quanto conserva tuttora l'impronta delle originarie, e a volte confliggenti, destinazioni industriali, residenziali e agricole delle diverse parti di cui si compone - spiega il sindaco Giuseppe Borgonovo - L'amministrazione comunale affida agli studenti del Politecnico la sfida, tutt'altro che agevole, di armonizzare l'intero comparto oggetto di studio, valorizzando le rive lacustri e le grandi estensioni di verde, riqualificando parte del centro storico, attribuendo nuova funzionalità ad alcuni edifici pubblici e individuando nuove vie di collegamento, specie pedonali. L'operazione non è puramente architettonica, ma anche "filosofica", in quanto destinata a conferire ai luoghi non solo vitalità, ma soprattutto un'anima».  

«Il concorso di idee sviluppato grazie al sostegno del Comune di Bosisio Parini è, per gli studenti, un ottimo strumento per mettere in sinergia tutte le conoscenze sviluppate nei cinque anni di formazione - aggiunge la professoressa Laura Malighetti, coordinatrice del premio di studio per il Politecnico - Si tratta di una forma di “didattica sul campo”, che rappresenta per i nostri studenti un’importante occasione di confronto con una reale esigenza di un contesto territoriale, con richieste predefinite da una committenza, oltre a regole e tempi di sviluppo del progetto, e nel frattempo rappresenta, per la comunità locale che la promuove, l’opportunità di acquisire una varietà di spunti progettuali sicuramente interessanti e nuovi».

Gli elaborati verranno valutati da un’apposita commissione, composta di esperti sul tema del recupero edilizio, del paesaggio e della sostenibilità, che seguiranno criteri di attinenza al tema del concorso e fattibilità del progetto, valorizzazione del paesaggio, dei caratteri turistico-ricettivi e socio-aggregativi del Comune di Bosisio Parini.

I premi messi a disposizione dal Comune di Bosisio Parini prevendono un importo di 2mila euro per il  primo classificato,  di mille per il secondo e di 500 per il terzo. I vincitori saranno premiati durante la consegna dei diplomi di laurea della sessione di ottobre 2015.

La cerimonia di premiazione si terrà in occasione della consegna dei diplomi di laurea della sessione di ottobre 2015, mentre il bando di concorso verrà presentato agli studenti il giorno giovedì 29 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento