menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli alle Poste, sindaci riuniti al tavolo della Provincia

Durante l'incontro sono state proposte integrazioni al documento di Regione Lombardia

Nel pomeriggio di ieri, 28 aprile, a villa Locatelli si è svolto un incontro promosso dalla Provincia di Lecco e dalla sede territoriale di Lecco di Regione Lombardia con i sindaci dei Comuni interessati dal piano di razionalizzazione di Poste italiane, che prevede la chiusura di alcuni uffici postali (Lecco, Brivio, Missaglia, Galbiate, Calolziocorte, Verderio) e la riduzione di giorni e orari di apertura di altri (Carenno, Colle Brianza, Ello, Margno, Monte Marenzo, Pagnona, Primaluna, Santa Maria Hoè, Taceno).

I consiglieri provinciali Bruno Crippa e Ugo Panzeri e il dirigente dello Ster di Lecco Fausto Bertinotti hanno analizzato insieme ai sindaci il documento presentato da Regione Lombardia al tavolo regionale dello scorso 21 aprile, con il quadro della situazione relativa alle chiusure degli uffici postali, alla luce dei criteri concordati: presenza di sportelli bancari, distanza da un altro ufficio postale, presenza e frequenza del trasporto pubblico locale.

I sindaci interessati dalle chiusure hanno integrato il documento con alcuni dati più precisi per renderlo quanto più aderente alle varie realtà. Nei prossimi giorni i sindaci interessati dalla riduzione dei giorni e degli orari di apertura presenteranno allo Ster di Lecco i dati relativi alla loro situazione, sempre alla luce dei criteri concordati, ed eventuali controproposte.

Il prossimo tavolo regionale si riunirà martedì 12 maggio per definire la situazione degli uffici postali interessati dalle chiusure e per affrontare la situazione degli uffici interessati dalla riduzione dei giorni e degli orari di apertura. Successivamente Regione Lombardia presenterà a Poste Iitaliane una controproposta complessiva al piano di razionalizzazione dell’azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento