Paura a Premana, dodicenne colpito da pallini di un fucile da caccia

Domenica mattina il ragazzino era fuori casa con il fratellino di due anni, quando è stato centrato due volte alla spalla e una alla gamba. Illeso il piccolo.

Era la mattina di domenica 28 settembre quando un ragazzino di 12 anni, residente nella parte alta di Premana, è stato colpito da tre pallini sparati da un cacciatore, poco dopo essere uscito di casa con il fratellino di soli due anni.


Sembra che i due fossero ancora nei pressi delle case dell'alpe Mosnico, quando improvvisamente il 12enne è stato colpito alla spalla e alla gamba.


Immediatamente soccorso, è stato portato all'ospedale Manzoni per le cure urgenti, dopo le quali è stato dimesso perché le ferite non erano gravi.

Illeso il fratellino che, se fosse stato centrato dai pallini, probabilmente sarebbe stato colpito alla testa.


Nell'urgenza di soccorrere il ragazzino, non c'è stato il tempo di controllare chi avesse sparato i colpi, sicuramente per errore: sul fatto indagano i Carabinieri.


Intanto cresce il malumore tra i premanesi, perché sembra che questo non sia il primo episodio che capita nella zona.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Monticello: emergono le foto dell'Alfa incidentata. Sul web scatta l'ironia

  • Il manifesto per gli auguri di matrimonio che ha incuriosito tanti calolziesi

  • La calolziese Silvia protagonista di una delle più importanti fiere d'arte contemporanea d'Italia

  • Tragedia a Casatenovo: muore al lavoro nell'azienda agricola

  • Perde il controllo del trattore e precipita nella scarpata

Torna su
LeccoToday è in caricamento