Paura a Premana, dodicenne colpito da pallini di un fucile da caccia

Domenica mattina il ragazzino era fuori casa con il fratellino di due anni, quando è stato centrato due volte alla spalla e una alla gamba. Illeso il piccolo.

Era la mattina di domenica 28 settembre quando un ragazzino di 12 anni, residente nella parte alta di Premana, è stato colpito da tre pallini sparati da un cacciatore, poco dopo essere uscito di casa con il fratellino di soli due anni.


Sembra che i due fossero ancora nei pressi delle case dell'alpe Mosnico, quando improvvisamente il 12enne è stato colpito alla spalla e alla gamba.


Immediatamente soccorso, è stato portato all'ospedale Manzoni per le cure urgenti, dopo le quali è stato dimesso perché le ferite non erano gravi.

Illeso il fratellino che, se fosse stato centrato dai pallini, probabilmente sarebbe stato colpito alla testa.


Nell'urgenza di soccorrere il ragazzino, non c'è stato il tempo di controllare chi avesse sparato i colpi, sicuramente per errore: sul fatto indagano i Carabinieri.


Intanto cresce il malumore tra i premanesi, perché sembra che questo non sia il primo episodio che capita nella zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Scrive il messaggio d'addio su Instagram e va sul ponte Kennedy: giovane salvata in extremis dai poliziotti

  • «Mi ha fermato mentre ero in auto e si è finto bisognoso di aiuto per truffarmi 10 euro»

  • Il "parcheggio creativo" immortalato dal Consigliere comunale: «Non si fa»

  • Precipita sul Corno Medale per venti metri, arrampicatore in ospedale

  • Legnone, incidente mortale: escursionista piemontese precipita e perde la vita

Torna su
LeccoToday è in caricamento