menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legava gli anziani e i disabili ai letti e ai caloriferi: denunciato padre Riccardo Ratti

Il sacerdote 60enne è stato fermato dalla Squadra Mobile della Questura di Forlì. Il video dei maltrattamenti (IMMAGINI FORTI)

Anziani che venivano legati a letti, sedie, poltrone e termosifoni con cinghie di contenzione anche quando erano tranquilli e non davano in escandescenze, lasciati così per lunghi periodi anche in spazi comuni della casa di riposo per anziani e pazienti psichiatrici. Sono le terribili accuse rivolte a padre Riccardo Ratti, oggionese 60enne, arrestato dalla Squadra Mobile di Forlì. Il motivo di tutto questo? I risparmi sul personale, che agli occhi degli inquirenti era visibilmente insufficiente. Insomma, impossibile badare a tutti quegli anziani - una trentina in tutto, la gran parte non autosufficienti e con gravi patologie degenerative - e quindi la soluzione più facile sarebbe stata quella di impedir loro di muoversi. E' la base su cui si muove l'inchiesta della Procura di Forlì (pm Filippo Santangelo, ndr) che ipotizza il reato di maltrattamenti all'Opera San Camillo di Predappio, storica struttura per anziani del paese. 

Le immagini choc

e, in quanto ritenuti in concorso responsabili del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani pazienti. Sostanzialmente i due denunciati sono liberi e non soggetti a misure di limitazione della loro libertà, ma non possono in alcun modo esercitare la loro attività lavorativa alla casa di riposo.un’ordinanza applicativa della misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio, emessa dal G.I.P. del Tribunale, nei confronti di un religioso di 60 anni, direttore della struttura socio assistenziale “Opera San Camillo” di Predappio, e della sua più stretta collaboratrice, una donna quarantenn. In un altro caso un ospite veniva lasciato legata ad un termosifone solo perché voleva fumare. Altre immagini - raccontano sempre gli inquirenti - riprendono un anziano legato ad una poltrona che è costretto a sollevare tutta la sedia per recarsi in bagno. Per questo la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad  Mario Paternoster, relaziona il dirigente della Squadra Mobile della Questura di Forlì,“ammanettati con bende al letto come in una crocefissione”Le immagini girate dalle telecamere nascoste della Polizia sono significative: anziani in quel momento mansueti.

Leggi la notizia completa e guarda il video su FolìToday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento