menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso dell'auditorium di via Foscolo

L'ingresso dell'auditorium di via Foscolo

Il progetto "Auditorium" di via Foscolo a Lecco viene abbandonato

L'Auditorium all'incrocio tra via Foscolo e viale Monte Grappa a Lecco, recentemente intitolato alle sorelle Villa, non sarà aperto quindi viene cancellata la sua destinazione.

L'Auditorium all'incrocio tra via Foscolo e viale Monte Grappa a Lecco non sarà aperto concellando quindi la sua destinazione. A darne notizia alla commissione consiliare cultura e sport è l'assessore Michele Tavola. La sala ricavata anni fa da una convenzione con il Comune e la proprietà dell'immobile, si trova al pian terreno del condominio  in via Foscolo angolo Viale Monte Grappa.

In un primo  momento la sala doveva essere dedicata ad auditorium, ma nel corso degli anni questa destinazione, oggetto anche di vivaci discussioni, non ha mai trovato soluzione.

Nel locale mancano attrezzature ma è anche priva di una perfetta insonorizzazione per questo utilizzo. "A parte quest'ultima particolarità si tratta di un costo enorme - ha sottolineato l'assessore Tavola - che l'amministrazione in questi tempi non si può permettere. Questo progetto di utilizzo della sala è oggetto di un ripensamento perchè l'amministrazione non è del tutto convinta sull'auditorium".

Se il progetto auditorium viene abbandonato, invece l'utilizzo del piano inferiore della struttura ha trovato una soluzione. Attraverso la convenzione con la Consulta Musicale questo spazio verrà riservato ai complessi bandistici per le prove.

Cosa accadrà alla sala-auditorium?. Fra le nuove funzioni anche quella di farla diventare una sala. per la celebrazione di cerimonie funebri civili. Qualche  mese fa in consiglio comunale,  la giunta si era impegnata a trovare un locale apposito. Durante l’ultima seduta della commissione cultura la commissaria Irene Riva l'ha voluto riaffermare: "L’articolo 2 del regolamento, che disciplina la  destinazione della sala, prevede nella bozza portata sui banchi della commissione anche un eventuale utilizzo per cerimonie religiose".

Il primo ad opporsi a questa cosa è stato il Consigliere ex Pdl ora Fratelli D'Italia-AN Giacomo Zamperini, il quale ha avanzato l’ipotesi che dietro questa generica dicitura si possa nascondere una "moschea mascherata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento