Colico: titolare pizzicato con cocaina e contanti, messi i sigilli a un bar del centro

Furio Sala, 25 anni, era stato scoperto e sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari

I carabinieri di Colico mettono i sigilli all'esercizio

Nella giornata di mercoledì 4 dicembre i Carabinieri della Stazione di Colico hanno notificato il provvedimento di sospensione per quindici giorni al titolare del bar "La Rosa Tea" di via Luigi Sacco, 1. Il provvedimento amministrativo che ha portato alla temporanea chiusura del locale è stato emesso dal Questore di Lecco Filippo Guglielmino, che ha raccolto positivamente la proposta dei medesimi Carabinieri di Colico.

L’attività dei militari della Stazione, infatti, ha consentito di verificare che il locale in questione era punto di incontro di soggetti gravati da precedenti di polizia e di arrestare, il 31 ottobre, il socio amministratore Furio Sala, 25 anni, sorpreso all’interno dell’esercizio pubblico con cinque dosi da un grammo ciascuno di cocaina e la somma di 1.675 euro in contanti.

Arrestato mentre lavorava al bar: a casa tutto per coltivare la cannabis

Il 25enne è stato sorpreso all’interno dell’esercizio pubblico da lui gestito, mentre svolgeva la sua attività di barista, in possesso delle sopracitate dosi di cocaina e dell'ingente somma in denaro. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di sequestrare ulteriori 153 grammi di marijuana, un grammo di hashish, vario materiale idoneo al confezionamento di dosi, un pugnale tipo baionetta e di una serra utilizzata per l'essiccazione e la coltivazione della cannabis, realizzata all’interno di una stanza da letto e dotata di temporizzatori, ventilatori e altro materiale utilizzato per la coltivazione delle piante.

Nel corso dell'operazione è stata rinvenuta e sottoposta a sequestro anche l’ulteriore somma in contanti di 4.670 euro, rinvenuta occultata all’interno di alcuni mobili dell’abitazione e ritenuta provento dell’attività di spaccio. L’arrestato nella mattinata di sabato è stato condotto presso il Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo in seguito al quale il Giudice, nel convalidare l’arresto, ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento