menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciava cocaina tra Lecco e la Brianza: ventenne in carcere

Una lunga e articolata operazione della Polizia stradale ha portato all'ordinanza di custodia cautelare in carcere per un classe 1998. La rete di spaccio attiva in almeno undici comuni

Spacciatore finisce in carcere al termine dell'operazione "Simon". Si tratta di un'indagine avviata nel settembre 2016 a cura degli agenti della Polizia stradale di Lecco, scattata dopo un controllo nel quale E.K., 20enne di nazionalità marocchina, era stato sorpreso, a bordo di un'auto, in possesso di varie palline di cocaina e denaro contante provento dell'illecita attività di spaccio. L'uomo si era dato alla fuga, ma era stato successivamente bloccato tra Airuno e Brivio.

Le indagini, attraverso servizi di osservazione e pedinamento del soggetto, avevano portato gli agenti a individuare un'ampia rete di spaccio fra i comuni di Lecco, Olginate, Calolziocorte, Valgreghentino, Brivio, Merate, Olgiate Molgora, Calco, Cernusco Lombardone, Lomagna e Robbiate.

Cocaina pura, clientela giovane

Il 20enne era solito contattare i propri clienti al telefono e fornire loro, dopo poco tempo, le dosi di droga racchiuse in palline termosaldate di plastica. La richiesta era ampia, vista l'elevata percentuale di purezza della cocaina, spesso sopra l'80%. La clientela, quasi  interamente di giovane età, proveniva per lo più dalla Bassa Brianza ed era estremamente "fidelizzata".

E.K. è stato rintracciato nella su abitazione di Milano. Gli agenti di polizia giudiziaria della Stradale di Lecco hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Lecco, trasferendo il ventenne nel carcere di Pescarenico a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento