menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Biffi, 26enne di Caponago che ha perso la vita nel Lecchese FACEBOOK

Stefano Biffi, 26enne di Caponago che ha perso la vita nel Lecchese FACEBOOK

Sass del Negher: non ce l'ha fatta Stefano Biffi, giovane monzese caduto dalla falesia

Le condizioni del ventiseienne di Caponago erano apparse subito gravissime. Monica Buzzini, sindaco del Comune monzese: «Notizie che spaccano il cuore»

Cordoglio, nel Lecchese e nel Monzese, per la scomparsa di Stefano Biffi. Il 26enne arrampicatore di Caponago (Monza e Brianza), ingegnere informatico con la passione per la montagna, ha perso la vita a causa di una caduta avvenuta sabato mentre stava scalando le placche della falesia del Sass del Negher, nella frazione di Olgiasca, tra Dorio e Colico. Troppo violenta la botta alla testa rimediata nello scontro con la parete in granito: il giovane è deceduto domenica all'ospedale civile di Gravedona, nel Comasco. Lì Stefano era stato portato dalla ragazza che stava condividendo con lui la scalata sopra il lago di Piona.

I soccorsi

La chiamata al Numero unico per le emergenze (Nue, 112) ha subito mobilitato la macchina dei soccorsi: le operazioni di recupero sono state tecnicamente complesse e hanno impegnato l'elisoccorso fatto decollare da Villa Guardia (Como) e i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Stazione di Dervio; allertati anche i pompieri e i carabinieri, oltre ai volontari del Soccorso Bellanese.

Le condizioni del giovane sono state classificate subito gravi: è stato trasportato, infatti, in codice rosso presso il nosocomio comasco.

vigli del fuoco saf olgiasca2-2

La ricostruzione dei pompieri

«Intorno alle 15 - spiegano i Vigili del Fuoco - i pompieri comando di Lecco hanno ricevuto la richiesta per il soccorso di un ragazzo rimasto appeso a seguito di caduta mentre arrampicava al "Sass Negher", in località Olgiasca. Sono state impegnate una squadra del Nucleo Saf (speleo-alpino-fluviale) del Comando e una squadra del personale del distaccamento VV.FF. di Bellano. Dopo aver localizzato la persona, il malcapitato è stato recuperato in collaborazione del personale dell’elicottero 118 e trasportato in ospedale».

Il cordoglio del sindaco

Monica Buzzini, sindaco di Caponago, ha comunicato la tragica notizia alla cittadinanza: «Non ci sono mai parole giuste! Sono notizie che spaccano il cuore. Ho saputo dalla famiglia che Stefano non ce l'ha fatta. Le condoglianze a tutta la famiglia di Stefano a nome personale e a nome di tutta Caponago», ha informato la donna tramite la sua pagina Facebook.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento