Sass del Negher: non ce l'ha fatta Stefano Biffi, giovane monzese caduto dalla falesia

Le condizioni del ventiseienne di Caponago erano apparse subito gravissime. Monica Buzzini, sindaco del Comune monzese: «Notizie che spaccano il cuore»

Stefano Biffi, 26enne di Caponago che ha perso la vita nel Lecchese FACEBOOK

Cordoglio, nel Lecchese e nel Monzese, per la scomparsa di Stefano Biffi. Il 26enne arrampicatore di Caponago (Monza e Brianza), ingegnere informatico con la passione per la montagna, ha perso la vita a causa di una caduta avvenuta sabato mentre stava scalando le placche della falesia del Sass del Negher, nella frazione di Olgiasca, tra Dorio e Colico. Troppo violenta la botta alla testa rimediata nello scontro con la parete in granito: il giovane è deceduto domenica all'ospedale civile di Gravedona, nel Comasco. Lì Stefano era stato portato dalla ragazza che stava condividendo con lui la scalata sopra il lago di Piona.

I soccorsi

La chiamata al Numero unico per le emergenze (Nue, 112) ha subito mobilitato la macchina dei soccorsi: le operazioni di recupero sono state tecnicamente complesse e hanno impegnato l'elisoccorso fatto decollare da Villa Guardia (Como) e i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Stazione di Dervio; allertati anche i pompieri e i carabinieri, oltre ai volontari del Soccorso Bellanese.

Le condizioni del giovane sono state classificate subito gravi: è stato trasportato, infatti, in codice rosso presso il nosocomio comasco.

vigli del fuoco saf olgiasca2-2

La ricostruzione dei pompieri

«Intorno alle 15 - spiegano i Vigili del Fuoco - i pompieri comando di Lecco hanno ricevuto la richiesta per il soccorso di un ragazzo rimasto appeso a seguito di caduta mentre arrampicava al "Sass Negher", in località Olgiasca. Sono state impegnate una squadra del Nucleo Saf (speleo-alpino-fluviale) del Comando e una squadra del personale del distaccamento VV.FF. di Bellano. Dopo aver localizzato la persona, il malcapitato è stato recuperato in collaborazione del personale dell’elicottero 118 e trasportato in ospedale».

Il cordoglio del sindaco

Monica Buzzini, sindaco di Caponago, ha comunicato la tragica notizia alla cittadinanza: «Non ci sono mai parole giuste! Sono notizie che spaccano il cuore. Ho saputo dalla famiglia che Stefano non ce l'ha fatta. Le condoglianze a tutta la famiglia di Stefano a nome personale e a nome di tutta Caponago», ha informato la donna tramite la sua pagina Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castello, dopo mezzo secolo chiude lo storico negozio di alimentari di Rino e Grazia

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

Torna su
LeccoToday è in caricamento