Cronaca

Varenna, tutto da rifare: annullati gli atti per la nuova rotonda

Il sindaco Manzoni ha denunciato delle difformità alla base del progetto selezionato

Nuova rotonda di Varenna: tutto da rifare. La delibera della Giunta Comunale e dell'architetto dell'Ufficio Tecnico Rocco Cardamone, responsabile, ha di fatto annullato in autotutela gli atti di gara relativi alla rotatoria in galleria all’intersezione tra viale Polvani e la Sp 72.

La decisione arriva al termine di un percorso che ha contrattidistinto gli ultimi mesi dell'Amministrazione: "troppe illegittimità - si legge in una nota diramata dal sindaco Manzoni - ci hanno indotto a decidere in tal senso. Si tratta di un atto dovuto nella tutela dei cittadini e contribuenti. Dettagliata, su nove punti, la spiegazione data dal primo cittadino: il progetto selezionato dalla commissione di gara era completamente difforme da quello, totalmente in galleria, posto a base di gara come deciso dallo stesso Comune di Varenna; il progetto era difforme anche dalle previsioni del Piano di governo del territorio, le cui tavole grafiche indicavano la posizione della rotatoria a circa 70 metri dall’imbocco della galleria; l’evidente difformità ha indotto la precedente amministrazione comunale a convocare una nuova conferenza dei servizi per approvare il diverso progetto presentato dall’impresa; il progetto selezionato offriva quindi una soluzione, oltre che diversa da quella richiesta, anche più semplice dal punto di vista costruttivo (anche un osservatore privo di specifiche competenze può capire come sia più difficile e costoso operare in galleria piuttosto che a cielo aperto); il progetto selezionato prevedeva inoltre una rotatoria avente un diametro di 22 metri, quindi più piccola rispetto al diametro di 26 metri del progetto a base di gara.

Il gruppo "Uniti per Varenna" ha espresso la sua posizione con le medesime modalità e per parola del capogruppo Paolo Ferrara: "Il gruppo prende atto di come la Giunta in piena autonomia abbia condiviso la determinazione del responsabile del Servizio Area tecnica, architetto Rocco Cardamone, consistente nella decisione di procedere in via di autotutela all’annullamento d’ufficio degli atti di gara relativi alla “rotatoria” e quelli conseguenti che hanno portato all’affidamento dei lavori. Il Gruppo auspica che il responsabile dell’Area tecnica e la Giunta abbiano ben  valutato le responsabilità che discendono da tale atto  e le potenziali ricadute per il Comune di Varenna. “Uniti per Varenna” esprime preoccupazione e rammarico per questo “stop” alla realizzazione di un’opera che rimane fondamentale al fine di poter migliorare la qualità di vita di concittadini e ospiti di Varenna e si adopererà affinché tale opera, contemplata nelle linee programmatiche di mandato, possa comunque “riprendere il cammino”  a questo punto su altre basi e essere portata a termine entro il mandato amministrativo attuale"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varenna, tutto da rifare: annullati gli atti per la nuova rotonda

LeccoToday è in caricamento