rotate-mobile
L'assalto

Incendio e vernice rossa in piscina: i vandali colpiscono le ville sul lago di Vladimir Solovyev

Il presentatore e oligarca russo, vicino a Vladimir Putin, possiede tre residenze in Italia

I vandali colpiscono le case sul lago di Como di Vladimir Solovyev. Durante la mattinata di mercoledì 6 aprile i Vigili del fuoco di Como sono intervenuti per spegnere un principio d'incendio nella villa di Menaggio (Laveno) del presentatore e oligarca russo, vicino a Putin. L'incendio sembrerebbe essere stato provocato da alcuni pneumatici dati alle fiamme. Ma anche la seconda dimora di Solovyev a Pianello del Lario, sempre sul Lago di Como, è stata presa di mira in un'azione probabilmente coordinata: la facciata è stata imbrattata con scritte contro la guerra e in piscina è stata buttata della vernice rossa. Sugli ingressi sono comparsi le scritte, in inglese, "assassino" e "no alla guerra". 

La reazione della Prefettura di Como 

Non si è fatta attendere la reazione della Prefettura di Como, che ha comunicato di aver già convocato una riunione tecnica di coordinamento dei Responsabili Provinciali delle Forze di Polizia. Sarà disposta una sensibile intensificazione dei servizi di vigilanza, nelle zone di interesse, da parte delle Forze dell’Ordine. Parallelamente è stata interpellata l’Agenzia del Demanio – cui competono la custodia, l’amministrazione e la gestione delle risorse economiche oggetto di congelamento - per verificare se sia possibile utilizzare sistemi di videosorveglianza e forme di vigilanza privata per una miglior tutela degli immobili in questione.

Il tema è stato affrontato anche durante l'edizione di giovedì di "Mattino Cinque", programma di approfondimento che va in onda sulle Reti Mediaset e si è collegato in diretta con una delle proprietà lacustri di Vladimir Solovyev colpite dai vandali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio e vernice rossa in piscina: i vandali colpiscono le ville sul lago di Vladimir Solovyev

LeccoToday è in caricamento